Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

NATALE DI SOLIDARIETA’ 2010: CIOCCHETTI, SOSTENERE TERZO SETTORE E' DOVERE MORALE E CIVILE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

"Natale di Solidarietà" (lunedì 13 dicembre ore 21, Gran Teatro viale di Tor di Quinto - Roma)

Ospite e intrattenitore della serata -  ingresso gratuito - il noto comico e il cantante

Maurizio Battista  - Francesco Baccini 

 

(Roma, 10 dicembre 2010). “Dopo aver superato negli scorsi anni la cifra di 100mila euro per condividere concretamente i bisogni di chi vive nella difficoltà e nel disagio; mi auguro che anche quest’anno, grazie all’aiuto di tante persone amiche, di poter superare o quanto meno eguagliare quell’importo. Sarebbe un bel modo di festeggiare , con chi è più in difficoltà, il Santo Natale. Da sempre questo è  il nostro obiettivo e quest’anno per raggiungerlo abbiamo pensato di ospitare alla  serata il noto comico Maurizio Battista e il cantante Francesco Baccini.” - È quanto scrive in una nota Luciano Ciocchetti, vice presidente della Regione Lazio e presidente onorario di Alma Aurea Onlus ideatore insieme a Massimo Matteucci del  l'iniziativa benefica  -

 

“L'evento, giunto alla sua undicesima edizione, promuove come di consueto in questo periodo dell'anno, una raccolta fondi per sostenere le numerose attività delle tante associazioni no profit affiliate ad Alma Aurea Onlus. Una vera e propria squadra della solidarietà e della condivisione – continua -  che distribuirà parte dei fondi raccolti dal "Natale di Solidarietà" 2010 a otto  associazioni attive in diversi progetti di assistenza, di recupero e di ricerca: I Bambini di Nassirya; Lega Italiana Fibrosi Cistica; Oratorio dei Piccoli; Servizio di Medicina Solidale, Viva la vita Onlus; Suore Missionarie del Congo; Reparto Pediatrico dell’ospedale Policlinico Umberto I e Insieme.”

 

"Nel nostro Paese le situazioni di disagio, di difficoltà  e di povertà sono in costante e preoccupante crescita. Per questo, oggi più che mai, - aggiunge Ciocchetti - sostenere concretamente le tante  opere realizzate dalle associazioni no profit è un valore irrinunciabile per l'identità della nostra società. Un  dovere etico-morale e civile che deve coinvolgere e interrogare tutti indistintamente, visto anche il rischio derivante dal possibile taglio dei contributi del 5 per mille. In questi undici anni, con il Natale di Solidarietà abbiamo fatto molto e sostenuto progetti importanti di associazioni benefiche attive non solo a Roma, ma su tutto il territorio nazionale e anche all'estero.”

 

Molte altre sono  le associazioni che nel corso degli anni sono state sostenute: Abio Roma Onlus; Fondazione Giorgio Castelli; Polisportiva Marco Simone;Generazione e Sviluppo;T'immagini; Raggio di Sole; Oppo e le sue stanze ; A.V.I.S.N. U-Manoterapia; Amici di Texo; Arca di Zio Benny; Linea Club Velletri; Gialuma Onlus; Aism - Sclerosi Multipla;Arpa; AISW - Sindrome di Williams; Assohandicap; Giorni Migliori; L'Arte nel cuore onlus; Special Olympics; A tuttotondo onlus; Aimac; Orfanotofio di Bahia; AREF International ; Allegra Onlus e Universo 2000. La serata  verrà trasmessa  lunedì 13 dicembre dalle ore 21.30 in diretta  su Radio Radio.  Anche quest’anno tutte le associazioni avranno, prima dello spettacolo gratuito, la possibilità di presentare i propri progetti e raccogliere fondi negli spazi dedicati all’ingresso del Gran Teatro.

 

“Il Natale di Solidarietà è nato e cresciuto – conclude Ciocchetti -  nel tempo proprio con lo  scopo di  contribuire ad alleviare situazioni di disagio e per aiutare organi e associazioni che spesso hanno difficoltà a reperire fondi per svolgere la propria attività.”


Invia commento comment Commenti (0 inviato)