Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Occultismo e magia tra cultura e plagio. La tutela del consumatore nell’industria del magico”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Occultismo e magia tra cultura e plagio. La tutela del consumatore nell’industria del magico”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

European Consumers insieme al Telefono Antiplagio organizza il Convegno
 
“Occultismo e magia tra cultura e plagio. La tutela del consumatore nell’industria del magico”
 
 
Data: 18 dicembre 2010
 
Location: Casa dei popoli (viale Irpinia, 50 – 00177 Roma)
 
 
Il Convegno prende le mosse dal progetto "PER UN OSSERVATORIO REGIONALE ANTIPLAGIO" SULLA DIPENDENZA PSICO-FISIOLOGICA DEGLI ADOLESCENTI E DEI GIOVANI DALLE PRATICHE MAGICO-SATANICHE", realizzato European Consumers e finanziato e patrocinato dalla Regione Lazio.
 
 
Il convegno fotografa una situazione che vede, nel solo Lazio, la presenza di oltre 2.000 operatori dell'occulto e di 140.000 cittadini che li consultano, di cui  il 21% sono adolescenti e giovani (fino a 25 anni). Il volume d'affari è stimato in  75 milioni di euro annui.
 
 
Il convegno si baserà sulla presentazione di dati statistici, sulla predisposizione di strumenti di analisi e studi riguardanti la consistenza del fenomeno, sul diritto all'informazione, onde distinguere la cultura dal plagio e, a questo ultimo proprosito, verrà affrontato il tema delle prestazioni, qualora richieste, rese dai centri di igiene mentale nonché sull'andamento dell'attività di prevenzione.
 
 
Gli esperti ed i tecnici invitati al convegno rendiconteranno naturalmente soprattutto in ordine al territorio laziale anche se l’iniziativa può avere un ambito non solo automatico ma anche voluto, nazionale, distinguendo ancora una volta il LAZIO come regione laboratorio.
 
 
Temi del convegno:
 
 
 
•         spiritualità, tra angoscia esistenziale, sciamanesimo, religione  e industria dell’occulto;
 
•         prodotti del mondo dell’occulto: maghi, chiromanti, astrologi, televendite, internet, televideo e mediavideo;
 
•         i danni dell’abuso della credulità popolare: le nuove dipendenze;
 
•         fenomeni scientifici e bufale;
 
•         occultismo e sette sataniche;
 
•         ruolo delle istituzioni e del terzo settore;
 
•         tutela del consumatore;
 
•         strategie e politiche per contrastare il fenomeno.
 
 
 
Sintesi per le relazioni:
 
 
 
Esposizione dei dati statistici sulla diffusione del satanismo nel Lazio e in Italia
Il satanismo alla luce dell'art. 18 della Costituzione, sulle associazioni segrete, e dell'art. 19, sulla libertà di culto
Il "fascino" del satanismo
Satanismo, nuove tecnologie e pubblicità
Strategie di contrasto e/o di difesa
 
 
 
Il programma:
 
 
Moderatore: Raffaella ROSA e Aw. Vittorio A. MARINELLI
 
Apertura del Convegno ore 10:30
Avv. Vittorio Amedeo MARINELLI Presidente dell'Associazione European Consumers
On. Teodoro BUONTEMPO
Assessore alla casa, 3° settore e tutela consumatori della Reg. Lazio
On. Claudio BUCCI
Ufficio Presidenza Regione Lazio
 
Inizio del lavori - Sessione Mattutina ore 11:30
Giovanni PANUNZIO, Telefono Antiplagio Alfredo BARRAGO, Illusionista
 Dati statistici sull'occultismo nel Lazio e In Italia ed esperimenti paranormali
 
ore 11:50
Scipione Antonio Rino TAGLIAFERRO Centro Cult. San Giorgio
Svelare I messaggi subliminali ci mostra gli altarini inconfessabili della propaganda satanica
 
ore 12:20
Giovanna CANZANO, Giornalista Non è vero ma ci credo!
 
ore 12:40
Luca LORENZONI, esperto di crescita personale fondatore di "YourTralners Group"
Autostima, la vera risposta
 
Pranzo offerto dalla Regione Lazio
 
Inizio del lavori - Sessione Pomeridiana ore 14:00
Paolo CIANCONI, Psichiatra Antropologo
Post-modernità e modificazione del culti: dalla tradizione al raggiro
 
ore 14:20
Don Salvatore MICALEF, Esperto in esorcistica
Il rito degli esorcismi, possessione e malefici da parte degli operatori dell'occulto
 
ore 14:40
Francesco Saverio PAOLETTC dell'associazione "Civiltà Laica'
Influenza dell'inconscio collettivo sulla fenomenologia magica: approccio analogico, approccio analitico e filtri culturali
 
ere 15:00
Nicola LONGO, Ex commissario Polizia di Stato L'operattiva dello Stato contro truffe e raggiri
 
ore 15:20
Paolo DEL PRETE, Giornalista, Musicista
Il satanismo nella musica Rock: le credenze popolari
 
ore 15:40
Giuseppe IANNOTTA, Avvocato
La tutela delle vittime da plagio e satanismo tra Cassazione e Attualità
 
ore 16:00
Michele CAPUANO,
magia e cultura altra
 
ore 16:20
Eva DIANA e Giuliano CAIMMI testimonianza da genitori
 
ore 16.40
Antonello CRESTI, Saggista, Giornalista
La controcultura Inglese tra Lucifero ed Eden
 
ore 17.00
Franco TROCCHI, giornalista esperto anti usura
Usura neoplasia finanziaria
 
Durante il convegno, sarà presentato il libro di Antonello Cresti: "LUCIFER OVER LONDON, industrial, folk apocalittico e controculture radicali in Inghilterra", 2010 Milano, AEREOSTELLA EDIZIONI.
____
 
 
 
I dati aggiornati sul satanismo dicono
 
Sètte sataniche presenti nel Lazio, 50 c. In tutto il territorio nazionale oltre 500.
 
Segnalazioni giunte a Telefono Antiplagio (in 16 anni): 1.800 c.
Il 95% delle segnalazioni è anonimo.
 
Tre esempi (accaduti a Roma e nel Lazio):
- In occasione della beatificazione di padre Pio, i carabinieri scoprono in diverse grotte (dove vengono praticati riti satanici) scritte inneggianti al maligno e sangue di animali sgozzati.
- La polizia, dopo la querela di un’adepta, denuncia 7 satanisti per associazione a delinquere, truffa, violenze sessuali e maltrattamenti di animali.
- 5 arresti, 17 avvisi di garanzia e perquisizioni in 7 città - Treviso, Milano, Torino, Lucca, Bologna, Rieti e Bari - nei confronti di un gruppo di satanisti per truffa, associazione a delinquere, estorsione, violenze sessuali, maltrattamenti di animali e detenzione di droga.
 
Età media dei cittadini coinvolti: 35 anni - Distinzione per sesso: donne 51%, uomini 49% - Titolo di studio: 32% lic. elementare, 33% lic. media, 35% diploma e/o laurea. Motivazioni che spingono ad aderire al satanismo: prevalenza dell’avere sull’essere (voler ottenere risultati materiali), solitudine, noia, curiosità, gusto del proibito e dell’ignoto, stato di necessità (per es. depressione), ignoranza, eccessivo spazio che i media concedono ai satanisti e alle loro vittime.
 
Minorenni attratti da satanismo, stregoneria e occultismo o vittime di abusi o lettori di pubblicazioni e siti internet del settore, 33 su 100: tra 6 e 10 anni, 3% - tra 11 e 14, 9% - tra 15 e 17, 21%.
 
Il rapporto del Ministero dell'Interno del febbraio 1998 ha individuato in Italia una decina di gruppi satanico-luciferiani, per un totale di 200 adepti. Il dato però è abbondantemente sottostimato, a causa della carenza informativa: il fenomeno emerge solo in occasione di scoperte di gruppi o di qualche pentito (fenomeno raro). Il totale, in realtà, varia da 2.000 a 3.000 seguaci, e il numero è in crescita, soprattutto tra i giovanissimi.
Secondo una stima contenuta nel disegno di legge n.3770 ( 11 marzo 2003), si sarebbe passati da 114 club satanisti, nel 1999, a 322 nel 2000. Oggi sarebbero almeno 500, sempre in continua rielaborazione, sostituzione e frammentazione, ma possono essere opera anche di una sola persona. Hanno in comune le pratiche spiritiche, i rituali più o meno anche "off limits" ispirati dalla cultura del capo e dalle sue rielaborazioni e il ritorno all'adorazione del demonio (Satana) della tradizione biblica, con le torture e le iniziazioni a volte criminali.
 
 
Questo è il link per trovare più facilmente la location
 
http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode&q=viale+Irpinia,+50+–+00177+Roma&sll=41.442726,12.392578&sspn=23.4429,39.506836&ie=UTF8&hq&hnear=Viale+Irpinia,+50,+00177+Roma,+Lazio&ll=41.894323,12.547932&spn=0.022777,0.038581&z=15
 
 
La Casa dei popoli è facilmente raggiungibile dalla Stazione Termini tramite il tram 14 (TOGLIATTI) per 14 fermate o 5 (GERANI) fermata:PRENESTINA/TELESE
 
Info: Vittorio MARINELLI 3481317487 Valeria Masutti 3343137757
 
Ufficio Stampa: Guido PETRANGELI 3286228894
 
Responsabile progetto scientifico: Giovanni PANUNZIO 3333665000

Invia commento comment Commenti (0 inviato)