Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

URBANISTICA: CIOCCHETTI; CHI HA DISTRUTTO IL TERRITORIO DI MARINO NON DIA LEZIONI

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

  

 

Roma 09/03 – “In merito alle polemiche apparse nei giorni scorsi riguardanti lo sviluppo urbanistico del comune di Marino ci tengo a precisare  che il vigente Piano regolatore fu adottato dalla giunta di centrosinistra. Questo piano prevede uno sviluppo sconsiderato rispetto gli  standard urbanistici. Alcune aree come Santa Maria delle Mole, per esempio, sono deficitarie di standard essenziali come le scuole, le piazze e certamente di una adeguata viabilità. Per entrare ancora di più nel merito, ricordo che nell’area del Divino Amore è prevista una edificazione per circa 2 milioni di m2.” – lo scrive  in una nota l’assessore all’urbanistica della regione Lazio Luciano Ciocchetti -

“Tralasciando le solite ed inutili polemiche strumentali, reputo che il lavoro che stiamo portando avanti, con il Sindaco Palozzi, sia volto a rispondere alle vere esigenze dei cittadini di Marino. Recupero degli standard urbanistici nelle zone ad alta densità  e  spostamento delle cubature dalle aree maggiormente colpite dallo sviluppo urbanistico verso aree dove questo sviluppo sarebbe possibile,  sono i nostri obiettivi. Infine nell’area del Divino Amore con un nuovo protocollo d'intesa diminuiremo le cubature di oltre il 50 per cento, reperendo standard e servizi per tutto il territorio delle frazioni di Marino. La sinistra che in questi anni  ha compiuto il vero scempio urbanistico e ha distrutto il territorio di Marino, non ha il diritto di dare lezioni. Pensare oggi di far pesare su Adriano Palozzi la situazione urbanistica creata e voluta da altri non e' soltanto falso, ma anche poco responsabile nei confronti dei cittadini che sanno e devono sapere come stanno le cose.”
16.23 09/03/2011

Invia commento comment Commenti (0 inviato)