Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Integriamoci”: nuovo progetto Pon Sicurezza

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Integriamoci”: nuovo progetto Pon Sicurezza

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Il PON Sicurezza finanzia un altro Centro polifunzionale in Puglia. Dopo quelli di Canosa, Manduria, Bari, Ruvo, Patù, Villa Castelli e Brindisi, infatti, il Programma gestito dal Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza e cofinanziato dall’Unione Europea ha ammesso a finanziamento un altro progetto per la realizzazione di un centro che offrirà servizi a immigrati extracomunitari regolari. Il progetto, che rientra nell’Obiettivo Operativo 2.1 del PON, si chiama “Integriamoci” ed è stato presentato dal Comune di Arnesano, in provincia di Lecce.
L’immobile interessato si trova in via Donizetti ed è di proprietà del Comune. Viste le condizioni di degrado in cui si trova, sarà oggetto di un ampio intervento edilizio grazie a un finanziamento di 426.900 euro.  La finalità del progetto è creare un luogo di mediazione, di integrazione e di intercultura che diventi un vero e proprio punto di riferimento per minori, ragazzi e adulti immigrati extracomunitari regolari. All’interno del centro verranno attivati corsi di lingua italiana, corsi di formazione e di educazione civica, servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro e si svolgeranno incontri individuali e di gruppo per aiutare gli immigrati nella comprensione e nell’attivazione delle procedure amministrative. Verrà, inoltre, offerto un servizio di mediazione culturale e uno sportello sociale e informativo e verranno organizzate attività ricreative, sociali e culturali ed eventi per promuovere l’integrazione. Il centro polifunzionale offrirà anche un servizio di residenzialità temporanea.
I costi relativi alla gestione e alla manutenzione della struttura e dei servizi saranno garantiti con fondi comunali per almeno cinque anni successivi alla conclusione del progetto.
Per maggiori informazioni (www.sicurezzasud.it): Ufficio Stampa Pon Sicurezza Obiettivo Convergenza – Tel. +39 06/32120020 – Responsabile: Annamaria Graziano. Addetto Stampa: Debora Rita Piccolo – mob: +39. 333.5889436; e-mail: d.piccolo@ocmmedia.com

Invia commento comment Commenti (0 inviato)