Privacy Policy politicamentecorretto.com - "Mesagnesi nel Mondo" in Australia

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"Mesagnesi nel Mondo" in Australia

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Si è conclusa nei giorni scorsi la visita di Franco Scoditti, sindaco di Mesagne (Brindisi) ai mesagnesi e pugliesi residenti in Australia.
Il primo cittadino di Mesagne, accompagnato dall’assessore al Marketing Walter Zezza, è stato ospite a Melbourne degli Interclubs pugliesi di Victoria in occasione della 3^ serata di gala svoltasi presso la sede dell’associazione S. Marco in Lamis. Al galà, organizzato da Joseph Caputo, commissario del Vistorian Multicultural Commission, erano presenti, tra l’altro, il senatore di origine italiana Richard Di Natale.

"Si è trattato di uno scambio che ha interessato le diverse sfere culturali, ma anche gli aspetti commerciali e di marketing che hanno una considerevole importanza in questo mondo globalizzato", ha dichiarato Scoditti.

Scoditti ha invitato a Mesagne i rappresentanti dei "Pugliesi nel Mondo" per la prossima estate in occasione della seconda edizione dell’iniziativa dell’associazione Mesagnesera, "Mesagnesi nel Mondo".

Nel corso del soggiorno in Australia, la delegazione mesagnese ha incontrato mesagnesi e brindisini emigrati.

"Abbiamo portato in quella lontana terra - ha dichiarato Scoditti - un pezzetto della nostra Mesagne per testimoniare il nostro affetto e la nostra vicinanza a quanti negli anni cinquanta e sessanta emigrarono per costruire un futuro migliore per le loro famiglie".

"Abbiamo ascoltato tante storie, - ha aggiunto - fatte di sacrifici e di privazioni, ma anche di successi che confermano la forza d’animo di questi pionieri che seppero farsi strada ed affermarsi in un contesto tanto lontano e diverso dalla loro terra natia".

"Quello dell’emigrazione – ha concluso - è un tema al quale dobbiamo prestare molta attenzione perché, per certi versi e sebbene con modalità e interpreti differenti, prosegue ancora oggi attraverso la cosiddetta fuga dei cervelli".

Invia commento comment Commenti (0 inviato)