Privacy Policy politicamentecorretto.com - Rotary Club Massafra: incontro sulle ultime novità del Federalismo fiscale

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Rotary Club Massafra: incontro sulle ultime novità del Federalismo fiscale

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

“Il Ruolo delle autonomie locali tra crisi e riformismo”. E’ stato questo l’interessante ed apprezzato ultimo incontro organizzato presso l’Appia Palace Hotel nei giorni scorsi dal Rotary Club Massafra del Distretto 2120 Puglia Basilicata, il cui motto è “Impegniamoci nelle comunità – Uniamo i continenti”. Il dott. Angelo D’Elia, presidente del Rotary, ha introdotto i tre relatori della serata che sono stati molto apprezzati: il presidente della Provincia di Taranto Giovanni Florido ed i sindaci di Mottola e di Massafra, rispettivamente Gianni Quero e Martino Tamburrano. I relatori, uno dopo l’altro, hanno snocciolato le ultime  novità del Federalismo fiscale, Municipale in primo luogo, ma anche Provinciale e Regionale, soprattutto nella parte che riguarda la sanità. Tutti hanno convenuto che il Federalismo è oramai una necessità ed un’opportunità per poterci governare meglio, purché il governo della cosa pubblica, sia trasparente e concreto. Hanno posto l’accento che …”non devono esserci sprechi e le tasse devono essere ben convogliate verso il bene del cittadino”. Si sono posti anche un punto di domanda: “Ma... le risorse sono poche… e noi del Sud siamo svantaggiati, pur consapevoli che in questi primi anni di federalismo lo Stato potrà appianare i deficit storici delle nostre Regioni meridionali. Ma dopo?”. Numerosi gli interventi del pubblico che ha manifestato soddisfazione per come sono stati condotti gli argomenti dal punto di vista, soprattutto istituzionale, lontano dall'agone politico di destra o di sinistra. Del resto, come sappiamo, il Rotary è un’organizzazione apolitica!. Tra i presenti, oltre a vari soci ed amici (provenienti diversi anche da altre località)  diversi membri del direttivo Rotary, tra cui (se abbiamo visto bene): Bina Santella, (past president), Giuseppe Cavallo (presidente el. e 1° vice presidente), Domenico Santoro  (2° vice presidente), Antonio Putignano (segretario), Filippo Perretta (tesoriere), Sante Galbulo (prefetto), Pietro Dalena e Giuseppe Montanaro (consiglieri) e Vincenzo Fedele (assistente del governatore).
Nella foto (da sx): Martino Tamburrano, Angelo D’Elia, Giovanni Florido e Gianni Quero.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)