Privacy Policy politicamentecorretto.com - Il patto col diavolo

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Il patto col diavolo

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Riferiscono gli esorcisti, che incenso, preghiere ed acqua santa non sempre sono sufficienti a cacciare il demonio, e se lo cacci da una luogo o da una persona, non significa che hai distrutto il diavolo, essere malefico indistruttibile, invincibile, che porta la morte ma non muore mai. Se poi col diavolo ci fai un patto per trarne benefici, davvero non te lo levi più di torno: un giorno si farà vivo e si farà pagare amaramente, tragicamente. Morte e sofferenza per chi fa il patto col diavolo. E non puoi illuderti di spegnere il suo fuoco mortifero con tutta l'acqua degli oceani,  e neppurre di sotterrarlo sotto una montagna di cemento. Resterà sempre vivo e malefico, e troverà il modo di saltar fuori improvvisamente. Io non credo nell'esistenza del diavolo, credo nell'esistenza di diavoli umani in carne e ossa, ma la metafora è per gli appassionati del nucleare, credenti o non credenti nell'esistenza di Satana. Però un suggerimento ai sostenitori del nucleare, a coloro che stringono un patto con l'atomo, vorrei darlo: se i reattori fanno i capricci, vale la pena fare un tentativo con acqua santa. Non si sa mai.
 
Elisa Merlo

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data michele vannucchi, 29 Marzo, 2011 12:04:31
    fantastico un parallelo eccelso, e io sono un sostenitore del nucleare ora pentitissimo!