Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

CARCERI: CIOCCHETTI, SOLIDARIETA’ AD AGENTI POLIZIA IN SCIOPERO. UDC DENUNCIO’ DA TEMPO GRAVE SITUAZIONE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

  

 

 

 “Al carcere femminile di  Rebibbia mancava, quando  lo denunciammo noi dell’Udc con un’interrogazione a risposta immediata, e manca ancora il personale di polizia penitenziaria, che risulta in numero assai inferiore rispetto al minimo stabilito per garantire i livelli essenziali di sicurezza, nonché i diritti lavorativi.  Esprimo  la mia piena solidarietà agli agenti della Polizia penitenziaria femminile del carcere di Rebibbia per la protesta intrapresa contro i tagli e le carenze di organico.” – lo scrive in una nota il vice presidente della regione Lazio dell’Udc, Luciano Ciocchetti. –

“Fa bene l’onorevole Roberto Rao ha ricordare come più volte abbiamo richiamato, noi dell’Udc, il Governo ad adottare strumenti urgenti ed efficaci.  Per ora i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Rebibbia  e le carceri italiane in generale, si trovano in  una situazione di vivibilità ormai inesistente.  Nel caso specifico di Rebibbia – conclude Ciocchetti  - è necessario ripristinare condizioni lavorative accettabili nell’interesse del personale femminile, dei detenuti e più in generale del buon funzionamento della struttura carceraria.”

Invia commento comment Commenti (0 inviato)