Privacy Policy politicamentecorretto.com - Doppio intervento in aula della deputata Pd Laura Garavini contro il processo breve

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Doppio intervento in aula della deputata Pd Laura Garavini contro il processo breve

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Processo breve, Garavini (Pd): “La maggioranza corre solo per difendere i comodi del Capo”

 

“Per la maggioranza l’Europa può attendere. Poco importa che la mancata ricezione in Parlamento delle direttive e delle decisioni europee costano agli italiani milioni e milioni di Euro. La maggioranza impone al Parlamento di lavorare solo quando si tratta di soccorrere il Capo dai suoi problemi giudiziari.” Lo ha detto la deputata del Partito Democratico Laura Garavini intervenendo in aula in tutte le sedute in cui si è esaminato il provvedimento inopportunamente battezzato dal Governo ‘processo breve’.

“Un provvedimento che torna comodo solo a Berlusconi, non certo alla giustizia” ha detto la Capogruppo Pd in Commissione Antimafia. “Se fosse la giustizia a interessare la maggioranza, si adotterebbero dei provvedimenti amministrativi volti a migliorare effettivamente la funzionalità della macchina giudiziaria. A partire dalla telematizzazione e dalla riorganizzazione delle procure, vi sono una serie d’interventi puntuali e mirati che garantirebbero risultati in termini d’efficienza e di durata dei processi.”

“Ma non è questo che interessa al Governo e alla maggioranza. Ci si chiede come farà  la Lega Nord a guardare negli occhi i suoi elettori” ha concluso Laura Garavini. “Dopo che da anni affabula l’elettorato con la retorica della sicurezza, come gli spiegherà che per salvare il ‘Miliardario’ si rende diretta responsabile dell’impunità di migliaia di criminali di ogni specie?”

Link dell’intervento nella seduta notturna del 6 aprile:

http://webtv.camera.it/portal/portal/default/Assemblea?NumeroLegislatura=16&NumeroSeduta=459&IdIntervento=241139

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)