Privacy Policy politicamentecorretto.com - Processo breve, PD: ostruzionismo ad oltranza

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Processo breve, PD: ostruzionismo ad oltranza

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

Dopo il voto sul conflitto di attribuzione, la maggioranza vuol far passare il processo breve e la prescrizione breve per gli incensurati. Franceschini attacca: “Non esiteremo a utilizzare ogni virgola del regolamento per impedire l'approvazione di questa legge”. Bersani: “La Lega non prenda a pretesto l'approvazione del federalismo per giustificare il fatto che tiene in piedi Berlusconi. La prescrizione breve lascerà senza processo un sacco di delinquenti anche se incensurati”
pubblicato il 6 aprile 2011 , 481 letture
Il Partito democratico non rinuncia alla sua battaglia per fermare, alla Camera, l'esame del ddl sul processo breve. Al termine della riunione capigruppo alla Camera, il presidente dei deputati PD, Dario Franceschini ha spiegato che il PD serrerà i ranghi e terrà il fiato sul collo alla maggioranza garantendo il massimo impegno in vista delle prossime ore di lavoro parlamentare.

"L'accelerazione dei lavori sarebbe un vero e proprio blitz", ha detto Franceschini. "Ventre a terra", è la parola d'ordine dei Democratici.

"Fino a che ci sarà il tentativo di calpestare le regole e il buon senso – ha dichiarato Franceschini - cercando di far approvare ciò che non è una priorità per il Paese, non esiteremo a utilizzare ogni virgola del regolamento per impedire l'approvazione di questa legge. Pdl e Lega, aggiunge il capogruppo Pd, "stanno devastando il calendario dei lavori per far passare le leggi care a Berlusconi. Chiederemo la seduta notturna e staremo qui a fare la nostra parte fino in fondo". Non è possibile, conclude Franceschini, "vedere ministri e sottosegretari che stanno qui in aula, a dimostrazione di come sono tutti ubbidienti ai desiderata del capo".

Anche il segretario del PD, Pier Luigi Bersani ha lanciato un chiaro messaggio per il Carroccio: "La Lega non prenda a pretesto l'approvazione del federalismo per giustificare il fatto che tiene in piedi Berlusconi. Non c'è bisogno di Berlusconi per fare il federalismo. La Lega si preoccupi piuttosto di quello che sta votando: la prescrizione breve lascerà senza processo un sacco di delinquenti anche se incensurati, li lascerà liberi solo per difendere Berlusconi. Lo scriveremo sui manifesti che la Lega porta la responsabilità di tutto questo".

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)