Privacy Policy politicamentecorretto.com - Workshop in Puglia organizzato dall’Archeogruppo “E. Jacovelli” con la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Workshop in Puglia organizzato dall’Archeogruppo “E. Jacovelli” con la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

L’Archeogruppo “Espedito Jacovelli”, di concerto con l'Università degli Studi di Firenze – Facoltà di Architettura, organizza un importate Workshop in Puglia che fa seguito  al progetto "Cultural Rupestrian Heritage in the Circummediterranean Area: Common Identity – new perspective” (cofinanziato dalla Direzione Generale Educazione e Cultura della Commissione Europea nell'ambito del “Programma Cultura 2010-13”), iniziato col convegno “Giornate internazionali di studio in Terra Jonica- L'Habitat rupestre nell'Area mediterranea” che si è svolto con grande successo a Massafra e a Palagianello dal 29 al 31 ottobre 2010. Va sottolineato che per la prima volta un convegno internazionale di studio sugli insediamenti rupestri, ha visto alternarsi oltre 40 relatori, con la partecipazione di 80 studiosi di 7 paesi europei (Spagna, Francia, Germania, Italia, Grecia, Turchia e Malta),  rappresentanti di 11 Università degli Studi italiane e straniere, di 10 tra fondazioni (Fondazione Zetema di Matera, Fondazione S. Domenico di Savelletri, Fondazione Wadi Adrar di Livorno) e di centri di ricerca (Centro Studi sotterranei di Genova, Istituto Internazionale di Studi Liguri sez. Finale Ligure, Museo archeologico del Finale, Associazione culturale Perieghesis di Taranto, Associazione Nazionale Archeologi, Museo del Territorio di Palagianello, Associazione Terra di Puglia di Massafra, Archeogruppo E. Jacovelli), tutti impegnati attivamente nella ricerca sul campo, che non si sono limitati a presentare studi teorici.
Mentre è in corso di stampa il volume che raccoglie gli Atti del Convegno, l'Archeogruppo “E. Jacovelli” onlus, di concerto con l'Università degli Studi di Firenze – Facoltà di Architettura (capofila), come abbiamo detto all’inizio, organizza dal 28 aprile al 7 maggio 2011 un Workshop di ben 10 giorni aperto a dottorandi, laureandi e studenti, che coinvolgerà le forze vive della Cultura insieme a quelle della Produzione nello sforzo comune di ricercare e perseguire iniziative innovative per lo sviluppo delle risorse proprie del Territorio.
Tra le iniziative più qualificanti del Workshop figura la celebrazione della 1^ Giornata Europea dell'Habitat Rupestre del Mediterraneo che vedrà impegnati gli Enti preposti, nonchè gli Enti locali  insieme alle Fondazioni, alle Associazioni culturali, agli operatori turistici e agrituristici, alle aziende agricole e commerciali operanti sul territorio.
A tutti gli Enti preposti e ai Comuni si chiede di collaborare disponendo per la giornata del 1° maggio 2011 l'apertura e la visita guidata gratuita di tutti i siti rupestri sia della Regione Puglia che della Regione Basilicata nonché a gruppi e associazioni di organizzare momenti di festa con sagre di prodotti tipici, artigianato, canti e balli della tradizione popolare, rappresentazioni teatrali ecc.
Oltre 20 sono gli Enti che sinora hanno concesso il patrocinio (la Regione Puglia con gli Assessorati alla Qualità del Territorio e al Mediterraneo, i Comuni di Massafra, di Mottola, di Laterza, di Grottaglie, di Statte, di Palagianello e di Gravina in Puglia, l'Università di Bari - Dipartimento Ionico in Sistemi giuridici ed economici del Mediterraneo, l'istituto Internazionale di Studi Liguri sez. Finalese, il Museo Archeologico del Finale,  l'Istituto Tecnico Agrario Statale “C. Mondelli”di Massafra, il Liceo Scientifico “De Ruggieri” di Massafra, l'Istituto Professionale Statale “M. Perrone” di Castellaneta, il Liceo Scientifico “A. Einstein” di Mottola, la Consulta delle Associazioni di Massafra,  PIS13 Habitat Rupestre Puglia, il Museo del Territorio di Palagianello).
Partecipano attivamente alla 1^ Giornata dell'Habitat Rupestre le associazioni Terra di Puglia, Coop. Nuova Hellas, le Pro Loco di Massafra e di Laterza, il Centro Educazione Ambientale e il Gruppo Speleo di Statte, l'Associazione la Durlindana e l'Associazione Noi e la Vecchia Tradizione di Massafra.
Per gli iscritti al Workshop sono previsti tre giorni di Educational tour (a Grottaglie, Statte, Matera, Castellaneta, Mottola) accompagnati da guide del luogo e  soci dell'Archeogruppo, seguiti da un giorno di convegno il 30 aprile (con oltre 20 relatori) e, infine, da sei giorni di rilievi di siti rupestri con laser-scanner e lezioni propedeutiche e laboratori.
Il Workshop sarà occasione per una lettura geomorfologica, storica e archeologica del territorio; per ricevere nozioni di tutela e valorizzazione del patrimonio rupestre, di progettazione per la riqualificazione del territorio; di lettura botanica delle erbe medicinali; nonché per eseguire rilievi foto-filmati, architettonici e disegno dal vero dei vari siti e la lettura storico-artistica degli affreschi. Tutti i dati raccolti confluiranno nella banca dati in preparazione per il promuovendo Centro Internazionale di Documentazione sul Rupestre Circummediterraneo.
Ecco qui di seguito il programma dettagliato dei vari eventi (dal 28 aprile al 7 maggio) del Workshop, come ci hanno segnalato il coordinatore del progetto avv. Giulio Mastrangelo e il presidente dell’Archeogruppo Antonio Caprara.
Giovedì 28 aprile. Ore 8.00 partenza per Grottaglie e dalle ore 9.30 alle ore 12.30 visita del Museo della Ceramica e monumenti della città, rilievo della chiesa anonima in gravina San Giorgio a cura di A. Acito Aesse Progetti S.n.c. Ore 13.00 buffet per iscritti e partners presso Masseria Capitolo (a cura delle aziende Sisto, Pruvas e Bernardi). Ore 15.00 – 19.30, visita a Statte della chiesa rupestre di S. Cipriano e dell'acquedotto del Triglio a cura di C.e.a. e Gruppo Speleo Statte.  Ore 20,00 buffet  offerto a iscritti e partners dal Comune di Statte.
Venerdì 29 aprile. Ore 7.50: partenza per Matera. Ore 9.00-11.30 visita della Cripta del Peccato originale. Al ritorno breve sosta a Ginosa per vedere il villaggio rupestre di Rivolta. Ore 13.00 pranzo c/o Istituto Professionale “M. Perrone” Castellaneta. Ore 15.00-18.30 visita della chiesa del Padreterno e di quella dell'Assunta a Castellaneta. Ore 20.00 Cena comunitaria per iscritti e partners.
Sabato 30 aprile. Giornata internazionale di studio presso l'Istituto Mondelli. Ore 8.30-12.30: relazioni: ore 13.00: pausa pranzo: ore 14.30-18.30: relazioni; ore 20.00: chiusura dei lavori. Durante la giornata si organizzano i gruppi di lavoro per il Workshop
Domenica 1 maggio. Ore 9.00: Massafra piazza Garibaldi, apertura della 1^ Giornata Europea dell'Habitat  Rupestre. Ore 9.30,00-12.30: - visite guidate gratuite nei siti rupestri a cura di Terra di Puglia, coop. Nuova Hellas, Pro Loco; - spettacolo teatrale “Magarella” a cura degli studenti del Liceo Scientifico “De Ruggieri”; - soldati e popolani in costumi medievali a cura de La Durlindana; - visita guidate su traini e calessi a cura della Associazione “Noi e la Vecchia Tradizione”. Ore 13.00: pranzo libero presso ristoranti convenzionati. Ore 15.30: partenza per Palagianello. Ore 16.00: alzabandiera dei paesi partners del progetto e dell'U.E.; ore 16.30-19.30: visita guidata di alcune chiese rupestri a cura del Museo del Territorio; ore 20.00: buffet offerto a iscritti e partners dal Museo del Territorio.
Lunedì 2 maggio. Aula magna del Liceo Scientifico De Ruggieri: ore 8.30–10.30: Presentazione delle attività. I particolari che fanno la differenza e le iscrizioni rupestri. (Roberto Caprara). Ore 10.30, 1° gruppo: –Lezione-applicazione scanner laser:   Rilievo di S. Antonio Abate  (P. Navarro e Hugo Barros Universidad Politécnica de Valencia Carmela Crescenzi UniFi). Lettura architettonica e archeologica. Rilievo fotografico (Roberto Caprara). Ore 10.30: 2° gruppo – Rilievo speditivo e lettura archeologica del San Leonardo (P. Dal Miglio Unipg). Ore 10.30: 3° gruppo – Rilievo speditivo e lettura archeologica di San Simine a Pantaleo (Franco Dell’Aquila, Carmela Crescenzi UniFi). Ore 10.30 – 15.30: Laureandi.  Rilievo dell’area di testa delle gravine propedeutico al progetto di riqualificazione dell’area. Pranzo a sacco, libero. Ore 16.00 rientro presso il Liceo Scientifico “De Ruggieri” di Massafra. Ore 16.30-19.30: Tavola rotonda su www.Rupestrianmed.eu. Data base per i siti  rupestri (Carmela Crescenzi, Carlo Dell’Aquila, Hugo Barros). Il catasto delle cavità artificiali (Mario Parise). Prima elaborazione dei dati. Ore 20.00: cena libera.
Martedì 3 maggio. Ore 8.00: il 1° gruppo va a Grottaglie; ore 9.30–1530: Rilievo di una chiesa rupestre con laser scanner, rilievo speditivo caratterizzante l’architettura e i luoghi (P. Navarro José Luis Higón Universidad Politécnica de Valencia, Carmela Crescenzi); ore 8.00: il 2° gruppo va a Palagianello; ore 9.30–15.30: Rilievo di una chiesa rupestre con laser scanner (L. Chiechi, Digitarca); Rilievo speditivo. Il 3° gruppo lavora a Massafra. Pausa pranzo a sacco, libero. Ore 16.00 rientro presso il Liceo Scientifico di Massafra. Ore 16.30-19.30.ACITO, Antonio; BRADLEY, Anthony; BUCCARELLA, Annamaria, Aesse Progetti S.n.c. Matera: “Aspetti tecnici e logistici nell’utilizzo del Laser Scanner 3D per il rilievo di siti rupestri”. VARASANO, Antonietta, LOGOS,  Matera, Italia S.I.M.A. Sistema Integrato di Monitoraggio Ambientale. “Applicazione di un sistema scientifico prototipale al Santuario rupestre di Santa Maria della Palomba a Matera”. (P. Navarro e Hugo Barros Universidad Politécnica de Valencia).  L. Chiechi col proprio gruppo elabora i dati. Ore 20.00: cena comunitaria per iscritti e partners.
Mercoledì 4 maggio. Ore 8.00: partenza per Mottola; ore 9,30 – 15,30: visita delle chiese di Sant'Angelo e San Nicola. Il 3° gruppo esegue il rilievo di una chiesa rupestre con laser scanner. Tutti rilievo speditivo delle architetture e dei luoghi. Ore 13.00-14.30: pranzo offerto dall'Amministrazione Comunale. Ore 15.00-19.30: presso il Liceo Scientifico “A. Einstein” di Mottola: “Sui villaggi rupestri” (Roberto Caprara). “Gli insediamenti del Basso Salento” (Mariangela Sammarco). “Gli insediamenti rupestri del Lazio e della Tuscia” (E. De Minicis, P. Dal Miglio). Ore 20.00 rientro a Massafra e cena libera
Giovedì 5 e venerdì 6  maggio. Ore 8.30–15.30: Elaborazione dei dati ed eventuali rilievi integrativi a Massafra. Ore 16.00-19.30 lezioni: “L'iconografia delle chiese rupestri” (Domenico Caragnano). “Proiezione del video La Strada dell'Angelo” (A.V. Greco). “Nozioni sulle norme di tutela del patrimonio rupestre” (Giulio Mastrangelo). “Esplorazione speleologica e rilievo in cavità artificiali” (Vincenzo Martimucci). Ore 20,00 cena comunitaria.
Sabato 7 maggio. Ore 9.00: presentazione dei lavori. Ore 13.00:  pranzo e saluti
Coordinamento logistico di Antonio Caprara, Domenico Caragnano e Giulio Mastrangelo. Coordinamento scientifico di M. Assimakopoulou, Roberto Caprara, Carmela Crescenzi, E. De Minicis, Y.J.L. Higoon e Fusun Alioglu. Coordinamento tuttoraggio: rilievo e rappresentazione dell'architettura e dell'ambiente G. Verduiani, Hugo Barros, A. Tsolaki; rilievo archeologico P. Dal Miglio e Franco Dell'Aquila. Comitato scientifico della giornata di studio: M. Assimakopoulou, R. Caprara, C. Crescenzi, E. Crescenzi, F. Dell'Aquila, M. Alper, J. Llopis. Coordinamento generale: Roberto Caparra, Carmela Crescenzi e Giulio Mastrangelo
L’Archeogruppo ringrazia: Aesse progetti (via La Martella, 88 – 75100 Matera web site: www.aesseprogetti.it); Digitarca Snc (via Di Vagno 82 – 70042 Mola di Bari web site: www.digitarca.it): Make people do (dott.ssa Gabriella Mastrangelo – dott.ssa Rossella Tricarico)
Nella foto di Umberto Ricci uno scorcio dell’auditorium dell’Istituto Tecnico Agrario Mondelli, durante una conferenza del precedente progetto.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)