Privacy Policy politicamentecorretto.com - "Espresso Italiano. Rito, storia e cultura del caffè italiano"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"Espresso Italiano. Rito, storia e cultura del caffè italiano"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

E’ stata inaugurata ieri, 6 aprile, a Mar del Plata la mostra "Espresso Italiano. Rito, storia e cultura del caffè italiano", curata da Luciano Calosso ed Enrica Barbano e organizzata dal Consolato d’Italia a Mar del Plata.
La mostra, informa Spazio Giovane, che si inserisce nell’ambito delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, è ospitata presso la Federazione di Società italiane e resterà aperta fino al 26 aprile prossimo.

Dopo il benvenuto del presidente della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata, Giovanni Radina, sono intervenuti il Console Fausto Panebianco e Luciano Calosso, che ha illustrato ai presenti la storia del caffè, con aneddoti e racconti.

Presente all’inaugurazione una numerosa presenza di pubblico, tra autorità, dirigenti della comunità italiana locale, simpatizzanti, alunni delle scuole italiane e della Dante Alighieri, tra degustazioni di caffè e dolci tipici, tra cui cannoli e sfogliatelle. Al termine, un brindisi con un’autentica Sambuca.

"Gli aspetti socio-culturali legati al caffè – ha detto il Console Panebianco - sono presentati con l’ausilio di riproduzioni di quadri che rappresentano i riti e le modalità di bere il caffè nell’arte e con una selezione di immagini cinematografiche che rievocano i miti del grande schermo alle prese con la tazza fumante di caffè".

"Una finestra sui profumi e sulle tradizioni, - ha aggiunto - sui diversi aspetti legati all’evoluzione del consumo del caffè espresso italiano come segno distintivo del made in Italy nel mondo per raccontare una cultura che ha segnato il nostro vissuto quotidiano e la rilevanza che ha nella tradizione locale e nazionale, da riservarsi un importante spazio nella storia del costume".

La mostra si pone come "momento di incontro tra le diverse culture del mondo passando attraverso le origini e la storia del caffè, la sua diffusione in Italia e nei vari Paesi, i suoi riti e diverse tradizioni tra i vari popoli", "un omaggio alle tradizioni del caffè. Dalle sue origini all’espresso nella storia del costume e dello stile tipicamente italiano, passando dalla moka al design della prima macchina del caffè espresso, dai caffè come luoghi di elaborazione culturale al caffè fra società, pubblicità, cinema e arte come testimonianza delle diverse modalità di degustazione e preparazione".

La rassegna propone tra l’altro una carrellata di immagini di alcuni caffè storici italiani, che si legano alla diffusione del prodotto, raccontano gli antichi ritrovi dei personaggi più illustri della città, punto d’incontro di cultura e di vita mondana.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)