Privacy Policy politicamentecorretto.com - Letta a Ballarò svela che la Gelmini non sa di aver tolto 13,5 miliardi alla scuola (video)

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Letta a Ballarò svela che la Gelmini non sa di aver tolto 13,5 miliardi alla scuola (video)

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Scena muta del ministro: non conosce i tagli triennali approvati con Tremonti

pubblicato il 20 aprile 2011 , 3402 letture
Letta sbugiarda la Gelmini: non sa che ha approvato tagli alla scuola in tre anni per 13,5 miliardi di euro. E' successo ieri sera a Ballarò, su Rai Tre. Il ministro sulle prime è impallidita. Poi ha detto che non era vero. Infine, aiutata da un fido assistente che le suggeriva cosa dire, ha cominciato a fare dei semplici “distinguo” sui termini “tagli” e “minori spese”. Questa è una semplice sintesi di quanto accaduto al ministro Mariastella Gelmini durante i 7 minuti tra i più surreali della politica italiana in tv.



Per mandarla in crisi al vice segretario del PD, Enrico Letta, è bastato mostrarle la tabella IV.1 del Documento economico e finanziario, leggendo quanto è stato previsto dal governo: un taglio per la Scuola di 4 miliardi per il 2012, un altro taglio per il 2013 pari a 4,5 miliardi e ulteriori 4,5 miliardi per il 2014.

In totale saranno tolti per i prossimi altri tre anni altri 13,5 miliardi all'Istruzione.

Ma oltre al danno di essere sbugiardata sul fatto che Tremonti continua a fare il bello e cattivo tempo sulle risorse tagliate al sapere, la Gelmini ha subito pure la beffa di mostrare in pubblico come non sapesse nulla di questi nuovi tagli nel settore di sua competenza.

Il ministro ha provato a ribadire che il governo ha preso impegni per finanziare l’edilizia scolastica e le immissioni in ruolo di 30 mila persone per il prossimo anno. Poi non sapendo più dove andare a parare ha dichiarato “Tremonti me l’avrebbe detto… quei dati sono falsi”, “la tabella è sbagliata”. Una scena surreale, con il vicesegretario che si alza dalla poltrona, le porta i documenti ufficiali: il faldone del DEF indicandole le tabelle del testo ufficiale sottoscritto dalla stessa titolare dell'Istruzione, per poi lasciarli al conduttore, Giovanni Floris, che non ha potuto far altro che constatare che i tagli ci sono. Letta ha attaccato le lacune del ministro, del tutto impreparata a trovare risposte verosimili. In un clima sempre più surriscaldato è emersa la figura del collaboratore della Gelmini che prima ha cominciato a suggerire risposte all'orecchio del ministro e poi non è riuscito più a trattenersi cominciando ad urlare contro il conduttore . Letta allarga le braccia, Giovanni Valentini di La Repubblicha chiede di non ammettere collaboratori ministeriali pagati dallo Stato come suggeritori ed il video impazza in rete.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)