Privacy Policy politicamentecorretto.com - 150 UNITÀ D’ITALIA: SUCCESSO DEL TORNEO DI CALCIO COPPA AMICIZIA DEL COMITES DI BUENOS AIRES

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

150 UNITÀ D’ITALIA: SUCCESSO DEL TORNEO DI CALCIO COPPA AMICIZIA DEL COMITES DI BUENOS AIRES

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 


Si è svolto nei giorni scorsi il torneo di calcio "Coppa Amicizia Comites Buenos Aires 2011", nell’ambito dei festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, organizzati dal Comites di Buenos Aires, tramite Graciela Laino, e sotto il coordinamento di Oddo Filadelfio, presidente della Commissione Sport e Tempo Libero, con i dirigenti di Coppa Buenos Aires, Carlos Garilli e, da Mar del Plata, di Carlos Ettore, in collaborazione con il presidente della Commissione Eventi e Ricorrenze, Liliana Brusca. L’evento ha avuto luogo nei moderni impianti del CEDECNº1, nella località di Virreyes.
Presenti all’inaugurazione: il Console d’Italia a Buenos Aires, Simona Battiloro, il Console d’Italia a Mar del Plata, Fausto Panebianco, il sindaco del partito di San Fernando Osvaldo Amieiro, il Presidente del Comites di Buenos Aires, Graciela Laino, il Consigliere Juan Carlos Pallito, il Direttore delle attività sportive del municipio di San Fernando, Pablo Paradisi.

Dopo gli inni nazionali argentino e italiano, Liliana Brusca ha invitato le autorità presenti a dare il benvenuto. Ha preso quindi la parola il sindaco di San Fernando, Osvaldo Amieiro che ha voluto sottolineare le proprie origini italiane e quelle dei fondatori di Virreyes, dando il benvenuto alle delegazioni e alle squadre partecipanti provenienti da Buenos Aires e Mar del Plata.

Il Sindaco ha poi dato la sua più totale disponibilità a rinnovare, nel futuro, competizioni di questo tipo.  

Sono poi intervenuti il Console d’Italia a Buenos Aires, Simona Battiloro, che ha parlato dell’importanza dell’integrazione dei giovani nella vita collettiva italiana e il Console d’Italia a Mar del Plata, Fausto Panebianco, cha ha accompagnato la delegazione di Mar del Plata ed ha messo in risalto l’importanza dello sport nella formazione dei giovani, sottolineando lo spirito di sana rivalità e di cavalleria.

La Presidente del Comites di Buenos Aires, Graciela Laino, rivolgendosi ai giovani, ha spiegato quali sono le funzioni del Comites. Ha poi consegnato una targa al Sindaco Amieiro con il ringraziamento di tutti i consiglieri dell’organismo per la collaborazione offerta nel realizzare l’evento.

Dopo i dirigenti della Coppa Italia di Buenos Aires, Carlos Garilli e di Mar del Plata Carlos Ettore, le squadre hanno sfilato con i propri stendardi dinanzi alle autorità presenti e si è dato inizio al torneo con le prime partite: si sono dati il turno nel battere il calcio d’inizio Battiloro, Laino, Panebianco e Osvaldo Amieiro, accompagnati dall’applauso del pubblico.

Gli incontri sono terminati domenica con un pranzo presso il Circolo Italiano di Virreyes, presenti tutte le squadre. Al momento del dolce è cominciata la consegna dei premi: ha ricevuto la coppa per il primo posto nella Coppa Amicizia Buenos Aires 2011, il Club Italiano de José C. Paz. Al secondo posto, la squadra dell’Associazione Madonna del Soccorso Monterosso Calabro di Buenos Aires, che ha ricevuto la coppa dall’Architetto Angelo Venditti, Consigliere del Comites di Buenos Aires.

Il terzo posto se lo è aggiudicato la squadra dell’Unione Regionale del Molise di Mar del Plata, che ha ricevuto la coppa da Oddo Filadelfio. Il quarto posto è stato conquistato dalla Familia Toscana de Mar del Plata che ha ricevuto la coppa dal Viceconsole di 3 de Febrero Héctor Dattoli. Una menzione speciale è stata indirizzata al vincitore della coppa Fair Play Comites di Buenos Aires, per la cavalleria sportiva dimostrata e il minor numero di sanzioni disciplinari. Il premio è stato consegnato dalla Laino alla squadra della Associazione Madonna del Soccorso Monterosso Calabro. Tutti i componenti delle squadre premiate hanno ricevuto una medaglia in ricordo dell’evento, ed hanno scambiato bandierine e gagliardetti delle diverse istituzioni.

Erano presenti all’incontro María Teresa Perella, Armando Manso, il Vicepresidente della Federación Calabresa, Domingo Ricciardulli, e il Gerente della stessa Luis Cosenza, il Presidente del Circolo Italiano di Virreyes Antonio Greco e il Tesoriere dell’istituzione, Rafael Castagna, il Presidente della Comisión Sport del Club Italiano di José C. Paz, Jorge Ionfrida, il Vicepresidente della Federación Molisana Urama Lic Pablo Iaizzo, il Pro-segretario Diego Fiorentino, il Presidente del Centro Católico Italiano de Virreyes José Laurino, l’Hospital Italiano, e il Presidente del Circolo Italiano di Virreyes, Antonio Greco, che ha ringraziato tutti per la partecipazione.

I discorsi di coloro che hanno consegnato e ricevuto i premi hanno messo in risalto lo spirito di sana rivalità e l’importanza di questi eventi per la vita della collettività italiana.

Gli organizzatori hanno inoltre ringraziato i mezzi di stampa per la presenza, rivolgendosi in particolar modo alla giornalista de "La Voce d’Italia", Edda Cinarelli, alle televisione locale "Canal Somos Zona Norte", e all’Eco d’Italia.

Dal Comites di Buenos Aires i ringraziamenti vanno a FEDITALIA, FESISUR ed al Viceconsolato di 3 de Febrero.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)