Privacy Policy politicamentecorretto.com - Liste inquinate in Calabria. on. Franco Laratta: "Situazione gravissima. I magistrati applichino la 'Legge Lazzati'. Urge contrasto dei partiti e dei cittadini

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Liste inquinate in Calabria. on. Franco Laratta: "Situazione gravissima. I magistrati applichino la 'Legge Lazzati'. Urge contrasto dei partiti e dei cittadini

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

  

 

 

 "La situazione dell'inquinamento delle liste per le prossime elezioni amministrative è davvero grave. Molto più di quanto non si pensi. E non si tratta solo di candidati mafiosi o vicini ai clan (che pure ci sono e sono tanti), quanto di 'mafiosità' di quanti concorrono per un seggio nei comuni e nelle province. Si tratta di atteggiamenti e comportamenti tali che imitano e qualche volta superano quello dei malavitosi. I partiti devono intervenire subito e fermare questo stato di cose, e magari prendere ufficialmente le distanze.  Altra cosa è la propaganda elettorale da parte dei clan, dei mafiosi e dei sorvegliati speciali in favori di candidati. In questo caso la magistratura ha a sua disposizione la 'Legge Lazzati' di recente approvata i parlamento dopo anni di battaglia. La legge va applicata con la massima severità e celerità.  Ma non basta: occorre una forte vigilanza dei cittadini per bloccare l'inquinamento delle liste e gli atteggiamenti mafiosi dei candidati"

Invia commento comment Commenti (0 inviato)