Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini, PD: “Italiani all’estero, una priorità per il Partito Democratico”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini, PD: “Italiani all’estero, una priorità per il Partito Democratico”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

“Il Pd investe sugli italiani nel mondo perché sono una risorsa”

  

“Il Partito Democratico è lo strumento con il quale gli italiani all’estero possono aiutare il Paese a uscire dalla crisi. D’altronde il nostro segretario Pierluigi Bersani lo ha detto chiaramente, ‘Siamo un partito di patrioti democratici e riformatori, quindi siamo un partito di italiani all’estero!’. E il senso dell’evento di ieri era proprio questo, arricchire il partito con il nostro bagaglio d’esperienze e con lo sguardo di chi l’Italia la vede meglio perché la guarda da fuori.” Queste le parole della deputata eletta nella circoscrizione Europa, Laura Garavini, sul seminario ‘150°. Una grande Italia oltre l’Italia. L’emigrazione nella storia unitaria’, che si è tenuto ieri a Roma. La deputata ha presieduto i lavori del pomeriggio, con gli interventi del segretario Bersani e di Massimo D’Alema e le relazioni degli accademici Fraser Ottanelli, Angelo Trento, Edith Pichler e Massimo Vedovelli.

 

“Il ruolo degli italiani all’estero nella politica italiana deve continuare a crescere” continua Laura Garavini. “Nella nuova realtà globale, quest’altra ‘grande Italia’ oltre i confini è una risorsa per la nostra economia e per la nostra politica internazionale. Una risorsa che fino ad oggi è stata sottovalutata dalla politica, ma sulla quale il Partito Democratico sta investendo ed è l’unico partito a farlo.”

 

“Il Governo Berlusconi fa l’esatto contrario. Dopo avere disposto la chiusura dei Consolati e l’azzeramento della promozione culturale, vuole ora privare gli italiani all’estero anche di un degno sistema di rappresentanza” conclude Laura Garavini.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)