Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (Pd): “Il Governo fa perdere soldi all’Italia e lascia brindare le mafie”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (Pd): “Il Governo fa perdere soldi all’Italia e lascia brindare le mafie”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

  

“In un momento di grave crisi finanziaria è inammissibile che l’Italia si lasci sfuggire i miliardi di euro che potrebbe recuperare con le confische.” Lo dice Laura Garavini, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Antimafia, in un articolo pubblicato su ‘Narcomafie’, il mensile d’informazione che fa riferimento all’associazione ‘Libera’ di Don Luigi Ciotti. ‘L’Italia non s’è desta’ è il titolo emblematico dell’articolo in cui si racconta dell’ingiustificato ritardo dell’Italia nell’attuare la legge europea sulla confisca dei beni mafiosi. Un provvedimento che prevede il reciproco riconoscimento delle decisioni di confisca tra gli Stati membri dell’Unione europea, che permette di attaccare i patrimoni mafiosi all’estero e di contrastare quindi più efficacemente la criminalità organizzata transnazionale.

Secondo Laura Garavini “il comportamento del Governo Berlusconi e della sua maggioranza è inspiegabile. Il Governo Prodi aveva già avviato il processo di recepimento. Poi la maggioranza ha lasciato decorrere i tempi senza dare attuazione alla decisione-quadro europea.”

“Le conseguenze dell’inadempienza sono pesanti: ci sono beni all’estero che non possono essere confiscati solo perché il nostro Paese è inadempiente” spiega la deputata italo-tedesca. “Quando ho sollecitato il Governo ad attivarsi, ha promesso di farlo in occasione della legge comunitaria. Ma nella versione calendarizzata per la prossima settimana alla Camera, la legge quadro sulle confische non è neppure menzionata.”

“Il Pd intende presentare un emendamento per obbligare il Governo a recepirla. La maggioranza non ha nessuna scusa per respingerlo” conclude la deputata. “Se lo facesse dovrebbe spiegare a tutta l’Europa perché vuole sabotare la lotta internazionale alla criminalità organizzata.”

Roma, 12 maggio 2011

Per leggere l’articolo di ‘Narcomafie’: http://www.garavini.eu/?p=6589

 

Invia commento comment Commenti (2 inviato)

  • Inviato in data rosario cambiano, 12 Maggio, 2011 18:15:13
    Carmine , lasciala perdere che l´onorevole per mettere fiato in bocca non sa quello che spara.Non conosce neanche quello che succede nello Stato dove lei dice di risiedere.
  • Inviato in data Carmine Gonnella , 12 Maggio, 2011 14:54:22
    Ma l'Italia il trattato sul mandato d'arresto europeo l' ha firmato?