Privacy Policy politicamentecorretto.com - ”Quel sovrapprezzo sui derivati calabresi”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

”Quel sovrapprezzo sui derivati calabresi”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

La sottoscritta chiede di interpellare il Ministro dell’Economia e della Finanza - per sapere – premesso che:

- non può passare inosservato l’articolo apparso a pagina 2 de “Il sole 24 Ore” di oggi, mercoledì 25 maggio 2011, dal titolo ”Quel sovrapprezzo sui derivati calabresi”;

- da tempo si presupponeva che i contratti derivati rappresentassero una mina vagante che minaccia i conti del sistema Italia;

- la denuncia di un banchiere:”…una parte rilevante dei profitti riportati negli ultimi anni da alcune banche internazionali in operazioni in derivati con gli enti territoriali italiani sia attribuibile all’uso di metodi quantomeno discutibili”;

- profitti per 30 milioni di euro per la banca giapponese Nomura e tre milioni di sovrapprezzo intascati dai soggetti che hanno fornito assistenza sugli swap (titoli a rischio) sottoscritti dalla Regione Calabria dal 2004 al 2006: è quanto emerge da un’indagine condotta dal Procuratore Aggiunto di Milano, Alfredo Robledo, con il supporto del nucleo di Polizia tributaria della Finanza e della Procura federale svizzera;

- i tre swap sottoscritti dalla Regione Calabria dal 2004 al 2006, hanno fruttato a Nomura profitti per almeno dieci volte al di sopra della norma;

- uno dei motivi che spiegano gli spropositati profitti è che il pacchetto della banca includeva anche cosiddette “opzioni digitali”, cioè pericolosissime scommesse sull’andamento dei tassi di interesse;

- i tre anni d’affari, dal 2004 al 2006, hanno portato profitti da capogiro alla Nomura, al rappresentante della Regione Calabria e ai banchieri artefici del tutto, a danno naturalmente dei cittadini calabresi:

- se non ritenga necessario ed urgente avviare un’indagine sulle Regioni, Province, Comuni, Università e Società pubbliche che hanno debiti tuttora agganciati a derivati firmati con banche estere o con banche comunque domiciliate in Italia.

On. Angela NAPOLI

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)