Privacy Policy politicamentecorretto.com - Antimafia: Confische, lotta contro riciclaggio, controllo dei rapporti mafia-politica. Garavini all’Università di Magonza tiene relazione su mafie e globalizzazione

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Antimafia: Confische, lotta contro riciclaggio, controllo dei rapporti mafia-politica. Garavini all’Università di Magonza tiene relazione su mafie e globalizzazione

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

“Credere che le mafie non esistano solo perché non spargono sangue è un errore. Nell’era della globalizzazione, la criminalità organizzata ha infatti dimostrato di avere una struttura organizzativa capace di adeguarsi ai tempi e al nuovo contesto.” Lo ha detto Laura Garavini, Capogruppo del Partito Democratico in Commissione Antimafia, alla ‘Freitagskonferenz’ dell’Università di Magonza. Un evento d’approfondimento sui temi d’attualità, che vede la partecipazione di studenti e docenti a livello internazionale. Nella conferenza di oggi –  ‘Mafia e antimafia tra Italia e Germania nell'era della globalizzazione’ – la deputata del Partito Democratico ha spiegato che “le mafie si presentano sempre di più come delle grandi multinazionali, con giri d’affari miliardari e complicati intrecci tra economia legale e illegale.”

“La grande sfida è riuscire ad attrezzare la legislazione e gli apparati repressivi alla nuova realtà. Le risposte nazionali non bastano. Occorre garantire una stabile cooperazione internazionale tra gli apparati investigativi e procedere all’armonizzazione delle normative antimafia.” In tale quadro “la confisca dei beni e la lotta al riciclaggio, sono degli strumenti assolutamente essenziali” ha sottolineato la deputata italo-tedesca.

Si è parlato anche dei rapporti tra mafie e politica che secondo la Capogruppo Pd in Antimafia “sono stati e rimangono un punto centrale nella lotta alla criminalità organizzata. Occorre potenziare le forme di controllo democratico. In Commissione abbiamo approvato un codice d’autoregolamentazione per i partiti. Ora, insieme a tutti i commissari Pd, sto lavorando a una legge che regoli l’incandidabilità e la decadenza dalle cariche elettive” ha concluso Laura Garavini, che è anche fondatrice di ‘Mafia? Nein Danke!’, il primo movimento antimafia della società civile in Germania.

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data rosario cambiano, 29 Maggio, 2011 22:32:54
    Voglio darle una manio sperando che il mio amico Giona dell´Inghilterra non diventi geloso. Nel codice di autoregolamentazione non dimentichi di aggiungere: Nell’associazione di tipo mafioso, così prevede l’art. 416-bis, co. 2°, c.p. i membri “si avvalgono della forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento e di omertà che ne deriva per commettere delitti, per acquisire in modo diretto o indiretto la gestione o comunque il controllo di attività economiche, di concessioni, di autorizzazioni, appalti e servizi pubblici o per realizzare profitti o vantaggi ingiusti per sé o per altri ovvero al fine di impedire od ostacolare il libero esercizio del voto o di procurare voti a sé o ad altri in occasione di consultazioni elettorali…”