Privacy Policy politicamentecorretto.com - INVITO AL SIG. JOSE' MANUEL BARROSO

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

INVITO AL SIG. JOSE' MANUEL BARROSO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Gli interessi in ballo sono grossi, enormi. Controllano e decidono sul presente e futuro di un stato, anche se si trova fuori della loro immediata zona di operazioni. No, questa non e' la notizia. La notizia sta nel fatto che Lei, Egregio Signor Barroso ha deciso all'improviso di scoprire l'America!
Non ci dica di averla scoperta perche' Le posso assicurare che nessuno Le dara' credibilita'. Al contrario.
Signor Barroso conosciamo bene che Lei non ha mai avuto l'intenzione e tanto meno la voglia di vestirsi dei panni di Colombo. La invito quindi di fermarsi ai fatti veri per dirci la ragione per cui Lei taceva in merito alla stessa cosa per tanto tempo, osservando la demolizione di stati membri Europei. Mentre, all'improviso, un giorno fa', ha deciso di venire fuori dichiarando ai cittadini Europei che gli interessi controllano, decidono sulla sorte degli stati membri e decidono male!
Mi permetta di formare un'ipotesi. Non potrebbe magari essere che, fino a quando delle bellissime rose con le spine pericolose crescono nel giardino del vicino di casa basta che uno esprima la sua simpatia, mentre nel caso in cui le stesse rose con le stesse spine ugualmente pericolose cominciano a crescere nel proprio giardino, allora si agisca immediatamente cercando di evitare i dolori che possono procurare?
La pregherei gentilmente di considerare questa domanda retorica come la domanda di una persoma assolutamente non esperta della scienza botanica, ma di una persona tanto sensibile alla bellezza delle rose, quanto consapevole del dolore che casualmente le spine delle rose possano procurare.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)