Privacy Policy politicamentecorretto.com - ON FRANCO LARATTA: "TROPPO SILENZIO SUL RAPIMENTO DI FRANCESCO AZZARA'. CHIEDIAMO A FRATTINI DI INTERVENIRE ALLA CAMERA!"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

ON FRANCO LARATTA: "TROPPO SILENZIO SUL RAPIMENTO DI FRANCESCO AZZARA'. CHIEDIAMO A FRATTINI DI INTERVENIRE ALLA CAMERA!"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

E chiede ai 630 deputati italiani di sottoscrivere l'appello per la liberazione di Azzarà!
 
"Da parte del governo nazionale, dell'opinione pubblica e della grande stampa, non c'è il giusto rilievo al caso del rapimento di Francesco Azzarà, che dal 14 agosto è stato sequestrato in Darfur. Il giovane calabrese operava in un ospedale pediatrico, stimato ed apprezzato da tutti.
In altri casi la mobilitazione è stata forte, decisa e decisiva. Il ministro degli Esteri venga alla Camera a riferire, l'opinione pubblica si mobiliti, tutti facciano sentire la loro voce!
Il grido deve essere forte e unanime: "Liberate Francesco" e deve sentirsi forte come un urlo in tutta ITalia e in Europa. Francesco lavora per la povera gente, per i bambini,  per la gente che viene sottomessa, soffocata, violentata in un teatro di guerra agghiacciante  qual'è il Darfur.  Si tratta di un operatore di pace, di una persona sempre disponibile, un giovane che ha scelto la pace, in un mondo sconfitto dalla violenza e dalla guerra.
Francesco ha lavorato per i disperati, contro gli stermini, l'odio, le vendette.  Grazie a Emergency, Medici senza Frontiere, i Padri Comboniani, le tante Organizzazioni e le Istituzioni governative e non, la pace si afferma anche nei luoghi di morte.
Ora dobbiamo salvare Francesco. Gridandolo con forza.  E chiediamo, CON  APPOSITA INTERPELLANZA URGENTE, che questo grido si senta forte anche in Parlamento. Lo chiediamo al Governo, lo chiediamo al Ministro degli Esteri".
-l'on Laratta ha inviato stamane una mail a tutti i deputati italiani per sottoscrivere l'appello: "LIBERATE FRANCESCO!"
VENERDI 2, SABATO 3 E DOMENICA 4 a Castrovillari (Cs), nel corso della festa del PD, tutti i pomeriggi sit-in per FRANCESCO!!

Invia commento comment Commenti (0 inviato)