Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

STADI, CIOCCHETTI: NON C'È ANCORA NESSUN PROGETTO

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

  "Io, da assessore all'Urbanistica della Regione Lazio, posso affermare che non c'è nessun progetto formalmente presentato al Comune di Roma o alla Regione, né da parte della Roma, né della Lazio". Lo ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti, ai microfoni di Radio Ies, riguardo alla questione degli stadi di proprietà. "Non credo - ha sottolineato Ciocchetti - che DiBenedetto, arrivato da poco a Roma, sia in possesso di idee precise sulla città. Io credo che noi, da amministratori, dobbiamo fissare dei paletti. Per quanto mi riguarda, noi dobbiamo essere disponibili a considerare le proposte che ci arriveranno dalle società di calcio, che devono presentare proposte credibili: gli stadi non possono essere realizzati nel deserto, devono sorgere in aree urbanizzate e collegate da strutture di viabilità e mobilità funzionanti, come ferrovie o metropolitane. Io credo che lo stadio della Juventus, interamente pagato dalla società, possa essere un modello da seguire. Secondo me all'interno del piano regolatore ci sono già delle aree idonee, dove ci sono già ferrovie regionali funzionanti - che devono solo essere potenziate, soprattutto nei giorni delle partite - o aree servite dalla metropolitana. A Tor Vergata, ad esempio, c'è la ferrovia, c'è un progetto legato al prolungamento della metropolitana da Anagnina alla Casilina, incrociandosi con la linea C, c'è il raccordo anulare vicino, c'è l'autostrada Roma-Napoli... insomma potrebbe essere un'area compatibile, anche in vista delle possibili Olimpiadi 2020. Se si presentano progetti con queste caratteristiche, il Piano Casa consentirebbe, in un anno, di autorizzare la realizzazione di un nuovo stadio. Noi - ha concluso - non abbiamo alcun motivo per ostacolare la realizzazione degli stadi, l'importante è che rispondano a questi requisiti e alle logiche indicate dal Consiglio comunale di Roma per lo sviluppo della città".

--

Emiliano Belmonte
Responsabile Ufficio Stampa
 
Sara Alessandrini
Ufficio Stampa
 
Vice-Presidente Regione Lazio
Assessore alle Politiche del Territorio e dell'Urbanistica
 
tel. 06.51688825 - 8908
cell. 3338851111 - 3334545426
emiliano.stampa@gmail.com
ufficiostampa.vicepresidenza@gmail.com
www.lucianociocchetti.com

Invia commento comment Commenti (0 inviato)