Privacy Policy politicamentecorretto.com - Interrogazione urgente dell'on Franco Laratta al Ministro della Sanità: "Grave la latitanza dell' Asp. Famiglia abbandonata

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Interrogazione urgente dell'on Franco Laratta al Ministro della Sanità: "Grave la latitanza dell' Asp. Famiglia abbandonata

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

A vuoto le denunce e le richieste del sindaco. Chiedo al ministro della Sanità un intervento urgente. E alla Commissione parlamentare per gli errori sanitari di verificare cosa sia davvero successo al giovane Luca Pizzi"!

 

L'on Franco Laratta ha fatto visita al giovane Luca Pizzi nella sua piccola e modesta abitazione alla periferia di Tarsia (Cs), con il sindaco Antonio Scaglione e l'assessore Roberto Ameruso. Il Comune ormai da molto tempo denuncia alla Regione e all' Asp le condizioni di abbandono in cui sono stati lasciati i genitori di Luca, che sebbene anziani e in difficoltà, assistono con amore, giorno e notte, il loro ragazzo che da 7 anni è in coma.

"Luca sembra dormire, non sente e non avverte nulla, ha bisogno di continua assistenza e di cure. Ma tutto questo non è possibile possa farlo la famiglia. Nonostante le segnalazioni e le richieste della famiglia e del sindaco, dall'asp di Cosenza le cure e l'assistenza, in un primo momento presenti, sono andata via via a scemare, fino a ridursi praticamente a nulla. A vuoto anche tutti gli appelli alla Regione che non ha mai fatto sentire il suo interessamento. Chiedo al ministro della Sanità un immediato accertamento sull'Asp di Cosenza affinchè individui le opportune forme di assistenza domiciliare sua infermieristiche che medico-specialistiche. Luca non può essere abbandonato! Chiediamo alla Regione di intervenire con urgenza"!

Invia commento comment Commenti (0 inviato)