Privacy Policy politicamentecorretto.com - Pon Sicurezza. Bene confiscato verrà trasformato in una masseria didattica gestita da soggetti svantaggiati

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Pon Sicurezza. Bene confiscato verrà trasformato in una masseria didattica gestita da soggetti svantaggiati

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

A Mesagne, in provincia di Brindisi, un bene confiscato verrà trasformato in una masseria didattica gestita da soggetti svantaggiati. Il progetto verrà finanziato dal Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo sviluppo - Obiettivo Convergenza 2007-2013" con 1,4 milioni di euro.

L’immobile interessato dall’intervento è un fabbricato rurale con annesso terreno, situato in contrada Canali, lungo la strada provinciale per S.Vito dei Normanni. La gestione della masseria verrà affidata alla cooperativa sociale “Terre di Puglia – Libera Terra”. Il progetto ha come destinatari principali soggetti svantaggiati come minori a rischio devianza, ex detenuti, donne vittime di tratta o di sfruttamento. Per loro è previsto un percorso di inserimento lavorativo che, partendo da una necessaria fase di affiancamento ed orientamento a lavoro, consideri la diversa condizione di ognuno nonché le capacità, le abilità e le propensioni individuali.

All’interno della struttura verranno organizzati laboratori e attività dirette ai bambini e agli studenti, finalizzate a creare interesse per la scoperta dell'ambiente e dell'attività agricola, sensibilizzare al rispetto della natura, conoscere l'origine dei prodotti alimentari e il percorso dal campo alla tavola, educare al consumo consapevole e a una corretta alimentazione. Un vero e proprio Centro di educazione alimentare e agro ambientale, dove sarà possibile seguire visite guidate alle coltivazioni e alle attrezzature dell'azienda, assistere allo svolgimento concreto di attività agricole e di trasformazione dei prodotti, fare degustazioni guidate dei prodotti, esercitazioni e laboratori didattici. Molte attività saranno riservate ai bambini con laboratori attivi che li porteranno alla scoperta della coltivazione del grano, della preparazione del pane, del mondo delle api, degli insetti, delle piante.

Il PON Sicurezza – gestito dal Ministero dell’Interno e cofinanziato dall’Unione Europea - attraverso l’Obiettivo Operativo 2.5, favorisce il reinserimento nel circuito legale dei beni confiscati finanziandone la ristrutturazione. Finora, nell’ambito del Programma sono stati finanziati 54 progetti finalizzati al recupero di beni sottratti alla criminalità organizzata per un ammontare complessivo che supera i 53 milioni di euro.

Per maggiori informazioni www.sicurezzasud.it. UFFICIO STAMPA PON SICUREZZA OBIETTIVO CONVERGENZA - Tel. +39  06/46535396; e-mail: ufficiostampa.ponsicurezza@interno.it. Responsabile Ufficio stampa: Annamaria Graziano . Ufficio stampa: Alessandra Severini, Cecilia Ferraro, Michele Guerriero, Costanza Azzarone. Addetto Stampa: Debora Rita Piccolo; mob: +39. 333.5889436; e-mail: d.piccolo@ocmmedia.com. Nella foto un'immagine di Mesagne.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)