Privacy Policy politicamentecorretto.com - I Calabresi sono stanchi di dover essere attenzionati solo per fatti

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

I Calabresi sono stanchi di dover essere attenzionati solo per fatti

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

 

Gli ultimi episodi che hanno investito la Calabria, e che si aggiungono purtroppo a situazioni già pesanti per la Regione, richiedono la massima attenzione ed interventi immediati in settori vitali per quella comunità.
L’eclatante bomba fatta esplodere contro l’imprenditore di Gioia Tauro, lo scioglimento per infiltrazione mafiosa del Consiglio Comunale di quella Città (la più importante del territorio tirrenico reggino),  le microspie, le “talpe” ed i  “corvi “ nella Procura di Reggio Calabria, l’incendio di ben 26 autobus nel cosentino:fatti tutti che agitano l’opinione pubblica e che rischiano, altresì, di minare lo stesso ordine pubblico.
I Calabresi sono stanchi di dover essere attenzionati solo per fatti criminali e di essere soggiogati da costanti situazioni che rendono quella Regione in perenne stato emergenziale.
Il Popolo della Libertà ha conseguito in quella Regione un eccezionale traguardo elettorale, a dimostrazione del fallimento delle politiche nazionali e regionali del centro-sinistra. I Calabresi attendono adesso dal nuovo Governo nazionale immediati interventi che garantiscano la legalità, la sicurezza e la giustizia, più che mai in una Regione per troppo tempo minata dall’ingiustizia, anche da quella sociale, e dalla piaga della ‘ndrangheta. Le risposte dovranno essere immediate ed incisive ed il futuro Governo Berlusconi dovrà ridare libertà alla Calabria.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)