Privacy Policy politicamentecorretto.com - È rientrata in Italia la delegazione Uil in viaggio di lavoro in Argentina

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

È rientrata in Italia la delegazione Uil in viaggio di lavoro in Argentina

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 


Componevano la delegazione: Anna Rea, Segretaria Confederale Uil, Romano Bellissima, Segretario Generale Uil Pensionati, Gilberto De Santis, Presidente Ital Uil, Mario Castellengo, Vice Presidente Ital Uil e Agostino Siciliano, Responsabile estero Uil Pensionati, accompagnati dal Coordinatore dell’America Latina, Cav. Jose Tucci.

Il viaggio di lavoro in Argentina ha previsto una serie di incontri su temi politici, sindacali e sociali. Tra gli obiettivi: ampliare la rete di servizi di assistenza per i connazionali all’estero, rinforzare i legami con le organizzazioni sindacali e sociali locali, prevedendo la partecipazione attiva delle comunità italiane al mondo dell’associazionismo.

Nelle due giornate a Buenos Aires la delegazione ha incontrato Giuseppe Scornamiglio, Console Generale a Buonos Aires, ha visitato il Centro Servizi e le sedi Ital Uil di Buenos Aires e San Justo e incontrato esponenti di Progetto Sud.

Gli incontri hanno permesso una riflessione sulla situazione che stanno vivendo molti pensionati italiani residenti all’estero circa le incongruenze dell’INPS e degli Istituti Bancari titolari del pagamento delle pensioni all’estero per la verifica dell’esistenza in vita di tutti i pensionati INPS.

In particolare, si è discusso delle criticità riscontrate in merito ai pacchetti informativi inviati da CITI e della notevole quantità di persone che, ancora oggi, si recano ai Patronati per ricevere informazioni e assistenza a riguardo. Questa situazione, si è detto, ha costretto i Patronati a lasciare momentaneamente in sospeso le attività tradizionali per dedicarsi alla compilazione della documentazione richiesta da CITI. Nonostante la delicata e complessa situazione il Patronato ha assicurato di offrire la massima assistenza ai pensionati.

I lavori hanno inoltre previsto una riunione con i sindacati appartenenti alla Confederación General del Trabajo (CGT) al fine di confrontarsi sulle esperienze in merito all’azione delle organizzazioni sindacali in momenti di crisi economica.

"Questa visita – ha sostenuto Gilberto De Santis a conclusione della permanenza in Argentina - è la conferma del grande lavoro che stanno facendo la Uil e il Patronato Ital. Negli ultimi anni, la rete Ital Uil si è estesa ancora di più a livello mondiale e ciò è motivo di grande orgoglio soprattutto per il riconoscimento espresso dal numero crescente di assistiti".

"C’è ancora molto da fare – ha concluso De Santis - ed è desiderio dell’Ital arrivare a tutta la comunità Italo-Argentina e ampliare la nostra copertura"

Invia commento comment Commenti (0 inviato)