Privacy Policy politicamentecorretto.com - Viaggi di Natale. Per gli amici a quattro zampe e' sempre piu' difficile prendere il treno. Italo segue il brutto esempio di Trenitalia

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Viaggi di Natale. Per gli amici a quattro zampe e' sempre piu' difficile prendere il treno. Italo segue il brutto esempio di Trenitalia

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Viaggiare con il proprio amico a quattro zampe con i mezzi pubblici e' sempre piu' difficile e con l’avvicinarsi delle feste di Natale, quando studenti e famiglie cercano di ricongiungersi, l'unica alternativa sono i mezzi privati, le automobili.
Infatti, gli aerei, tranne che un piccolo animale a bordo, prevedono come unica possibilita' la stiva. Solo alcuni traghetti fanno salire gli animali, alcuni sul ponte, ma in inverno e' impossibile. I treni, anche se nelle condizioni disagiate dei predellini dei regionali (ma non negli orari dei pendolari) e dell'ultima carrozza degli intercity, permettevano una qualche possibilita' di viaggiare. Da dicembre anche queste poche e disagevoli possibilita' diventano dei miraggi. Il nuovo orario di Trenitalia entrato in vigore l'11 dicembre ha visto un importante taglio degli intercity, gli unici che, seppure tra mille difficolta' e lunghi tempi di percorrenza, garantivano spostamenti importanti con il proprio animale al seguito. Dal prossimo anno entreranno in funzione i nuovi treni Italo su Alta velocita', e il cattivo esempio di Trenitalia e' stato subito seguito: potranno salire solo cani con il trasportino che non pesino piu' di 10kg. Si sono inventati il cinema, il wifi, la
ristorazione, le sale riunioni, possibile non aver pensato ai 150 mila animali che avevano preso un treno?
Mentre si fanno campagne per non abbandonare gli animali, il nostro Paese non riesce a garantire il trasporto pubblico di tutti gli animali, e non solo quelli su misura.
Contro questi regolamenti di Trenitalia e Italo treno con i senatori Marco Perduca e Roberto Della Seta abbiamo presentato una interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico e Infrastrutture e Trasporti perche' si faccia carico di una questione di civilta' che interessa sempre piu' famiglie italiane.

Sen. Donatella Poretti - Parlamentare Radicali -Partito Democratico
Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax 0667064771
Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 0552302452
Cellulare: 336252221
mailto: poretti_d@posta.senato.it
Sito Internet: www.donatellaporetti.it

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)