Privacy Policy politicamentecorretto.com - Non sposiamoci con un razzista

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Non sposiamoci con un razzista

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Mannaggia, devo confessare d'essere un po' razzista. Non faccio differenza tra neri, gialli o bianchi, anzi, a dire il vero, la pelle nera mi piace più della pelle bianca, ma c'è una categoria di persone che non riesco a sopportare. Si tratta di quei poveri disgraziati, stupidi e cattivi, che non riescono a vivere serenamente se non si trovano nel mucchio degli uguali. I diversi li disorientano, li scombussolano, gli stravolgono il cervello. Non vivono tranquilli, poverini, e alle volte arrivano persino ad assalire persone innocenti, solo perché si distinguono dalla massa degli uguali. Magari si chiedono: come mai non ci pensa lo Stato a punire i diversi che ci offendono con la loro maledetta presenza? E sentendosi offesi, si fanno "giustizia" da soli. Non li sopporto proprio, Certo non commetterei mai una violenza contro di loro, anche se mi fanno schifo oltre che pena, però, confesso, se fossi al posto del buon Dio, non li farei  mai nascere. Ma forse il Signore non s'immischia nelle misere faccende della terra. Però, noi donne qualcosa possiamo fare: non sposiamoci mai con un razzista, così evitiamo il rischio di far nascere razzistini. Ve lo avevo detto che sono un po' razzista?

 

Elisa Merlo

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Donato Zagarone, 26 Dicembre, 2011 22:30:50
    SE DIO AVESSE VOLUTO UN MONDO DI EGUALI NON AVREBBE CREATO L' UOMO A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA