Privacy Policy politicamentecorretto.com - Mercoledi alla Camera il governo risponderà all'interrogazione urgente dell' on. Franco Laratta (membro della Commissione Trasporti) sul taglio dei treni del sud

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Mercoledi alla Camera il governo risponderà all'interrogazione urgente dell' on. Franco Laratta (membro della Commissione Trasporti) sul taglio dei treni del sud

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

On. Franco Laratta: "Trasporto ferroviario, Calabria mortificata. Anni di tagli e soppressioni hanno fortemente ridotto i convogli da e per il Nord. Rivedere la politica di Trenitalia che di fatto ha  abbandonato il sud e le aree più deboli per fare cassa e affari con le Frecce Rosse del Nord"!
 
E' la quarta interrogazione in un anno dell'on. Franco Laratta che da tanto tempo richiama l'attenzione dei governi verso la politica antimeridionale di Trenitalia.
Ma dai ministri dei Trasporti solo risposte evasive e inconcludenti. Intanto nel sud sono continuati i tagli delle risorse, la soppressione dei convogli a lunga percorrenza, la drastica riduzione dei treni per i pendolari. E in circolazione si vedono ancora convogli con 50 anni di vita, vecchi e sporchi.
Abbiamo notato che anche il presidente della regione Calabria, dopo un lungo torpore, ora invoca gesti eclatanti contro il governo-Monti in merito ai tagli nei trasporti ferroviari. Ma dovrebbe ammettere, per onestà intellettuale, che l'attuale condizione dei trasporti nel Sud è il risultato dei violenti tagli operati dal Governo Berlusconi negli ultimi anni.
Noi abbiamo sempre contestato le scelte di Trenitalia che ha tagliato i treni del sud che stanno isolando la Calabria. E siamo pronti a continuare la protesta contro i tagli di Trenitalia.
Ma il presidente Scopelliti ha anche la memoria corta. Lo scorso 14 dicembre aveva avuto splendide parole di elogio per il sistema trasporti calabrese anche in virtù di "nuovi 8 finanziamenti in arrivo". Oggi invece fa l'indignato e minaccia di salire sulle barricate. Ma le barricate andavano fatte quando Tremonti ha scippato i Fondi per le Aree Sotto-utilizzate (30 miliardi di euro trasferiti al Nord); quando venivano tagliate le risorse finanziarie che il Governo Prodi aveva destinato alla ss.106, alle strade provinciali e all' A3. Nella totale indifferenza del nostro Governatore.
Ora possiamo anche insieme lottare contro i tagli, ma dobbiamo dire la verità!
 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)