Privacy Policy politicamentecorretto.com - Garavini (PD): “Non sia l’Italia ad impedire la lotta alle mafie a livello europeo“

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Garavini (PD): “Non sia l’Italia ad impedire la lotta alle mafie a livello europeo“

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Impegno chiaro del Governo per una legge su confische e sequestri all’estero

 

 

“E’ positivo l’impegno del Ministro della Giustizia ad approvare entro tre mesi una normativa organica per aggredire i beni dei boss in tutta l'Europa. Ecco perché è stata momentaneamente accantonata la questione della confisca dei beni mafiosi nel testo della legge comunitaria in discussione alla Camera“. Lo ha detto Laura Garavini, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Antimafia, intervenuta in aula sulla legge comunitaria, in esame alla Camera.

“La confisca dei beni è lo strumento più efficace nel contrasto alla criminalità organizzata. Le mafie si sono specializzate riciclando proprio all’estero i loro denari sporchi, così da approfittare delle lacune legislative. Non può essere l’Italia il paese che impedisce il contrasto alle mafie a livello internazionale”, ha spiegato la deputata Pd. “E’ doveroso un celere recepimento delle decisioni-quadro europee in materia, perché consentono di eseguire confische su tutto il territorio europeo, laddove siano state emanate sentenze in Italia”.

La spinosa questione è stata trattata anche dal settimanale “l’Espresso”:  http://espresso.repubblica.it/dettaglio/beni-di-mafia-litalia-si-muova/2173031

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)