Privacy Policy politicamentecorretto.com - Rsa. Evasioni fiscali, maltrattamenti agli anziani, truffe e denunce. Una realta' da passare ai raggi x

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Rsa. Evasioni fiscali, maltrattamenti agli anziani, truffe e denunce. Una realta' da passare ai raggi x

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 Dichiarazione della senatrice Radicale, Donatella Poretti

La coincidenza ha voluto che proprio oggi mentre la commissione d'inchiesta sul Ssn del Senato apriva una indagine sulle residenza sanitarie assistenziali e sulle strutture di ricovero e cura per gli anziani di cui saro' relatrice, la Guardia di Finanza constatava ricavi non dichiarati in piu' anni di imposta per un importo di oltre 14i milioni di euro, nonche' di IVA ed IRAP evasi per oltre 2 milioni e mezzo di euro a Villa Tuscolana, nota Rsa romana. I parenti di alcuni dei 50-60 lungodegenti -tutti tra i 70 e gli oltre 90 anni di eta'- hanno ammesso che oltre a pagare una retta mensile ben oltre i mille euro pagavano anche altro dalle medicine, alla lavanderia -servizio che la clinica fornisce a richiesta a 100 euro al mese- ai pannoloni.
Il tutto mentre la clinica si prendeva una retta giornaliera da Regione, Comune e Ssn di 118 euro per assistito.

L'inchiesta in commissione approvata oggi non solo verificera' l'appropriatezza delle cure e dell'assistenza sanitaria ai ricoverati in queste strutture ma cerchera' di fare luce anche sulla questione delle rette.
Meta' a carico del Ssn e meta' a carico del Comune che si puo' rivalersi sul reddito dell'assistito se supera i 13 milioni l'anno, e secondo alcune normative regionali anche sul nucleo familiare. Una questione aperta con sentenze del Tar e del Consiglio di Stato su cui in particola l'Associazione per i diritti degli utenti e consumatori Aduc si e' impegnata e che verra' audita dalla Commissione del Senato presieduta dal senatore Ignazio Marino.


Sen. Donatella Poretti - Parlamentare Radicali -Partito Democratico
Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax 0667064771
Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 0552302452
Cellulare: 336252221
mailto: poretti_d@posta.senato.it
Sito Internet: www.donatellaporetti.it

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)