Privacy Policy politicamentecorretto.com - Visita a sorpresa del deputato Franco Laratta e del consigliere regionale Carlo Guccione al pronto soccorso dell'ospedale di Castrovillsri

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Visita a sorpresa del deputato Franco Laratta e del consigliere regionale Carlo Guccione al pronto soccorso dell'ospedale di Castrovillsri

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Un medico per circa cento accessi al giorno, 3 infermieri ed un portantino; stanze attrezzate chiuse, altre in pieno sovraffollamento. Attese di anche 5 ore nella giornata di oggi , 13 ore per un’anziana signora nella giornata di ieri. Questa la situazione che hanno fotografato nel corso della loro visita, il deputato Franco Laratta ed il consigliere regionale Carlo Guccione, durante la prima iniziativa promossa dai due esponenti politici del PD nelle strutture ospedaliere della Calabria.

All’uscita del pronto soccorso, hanno dichiarato: “Questi sono i devastanti risultati dei tagli indiscriminati previsti nel ‘piano di rientro’ del presidente Scopelliti. Gli ospedali calabresi sono al collasso, su di essi si scaricano le continue e crescenti domande di sanità che vengono dai territori che si sono visti sopprimere o ridimensionare i piccoli ospedali e gli ospedali di frontiera”.

L’on. Laratta, inoltre ha dichiarato “Invitiamo il presidente Scopelliti a fare un giro senza preavviso e senza farsi accompagnare da dirigenti e primari, per rendersi conto di persone della gravissima situazione in cui versa la sanità calabrese ormai priva di risorse, di personale, di attrezzature e di un progetto qualificato di rilancio”.


 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)