Privacy Policy politicamentecorretto.com - Alla 3^ Rassegna Nazionale d’Arte sacra contemporanea “La forma Eletta” due opere di Andreace

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Alla 3^ Rassegna Nazionale d’Arte sacra contemporanea “La forma Eletta” due opere di Andreace

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Si riapre il 15 marzo (completati i lavori di riqualificazione) la Pinacoteca Comunale “Salvatore Cavallo”di S. Michele Salentino con la 3^ Rassegna Nazionale d’Arte sacra contemporanea“La forma Eletta” –La rassegna si avvale del patrocinio del Presidente e della Giunta Regionale e Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia; della  Provincia di Brindisi; del Comune di San Michele Salentino e  della Diocesi di Brindisi.

Interventi di Alessandro Torrone, Sindaco di San Michele Salentino; Angelo Catarazzolo, prelato d’onore di Sua Santità;  Gianfranco Labrosciano, critico d’arte e Angelo Sconosciuto, giornalista.

La mostra si potrà visitare fino al 24 aprile nei seguenti orari: da lunedì a venerdì ore 16,30-19,30; martedì-giovedì ore 9,30-12,30.

 L’intento di questa Rassegna Nazionale d’Arte sacra contemporanea “La forma Eletta” (dice una nota esplicativa), è quello “di porre in essere l’antico legame tra la Chiesa e l’Arte attraverso il lavoro di illustri artisti selezionati dal panorama nazionale sulla base delle loro particolari esperienze ed espressioni artistiche e spirituali”.

Venticinque gli artisti espositori: Nicola Andreace, Igli Arapi, Giovanni Carpignano, Vincenzo De Filippis, Maria Elena Diaco, Vittorio Emanuele, Mariano Filippetta, Giuseppe Giuffrida, Cosimo Giuliano, Corrado Grifa, Carlo Iacomucci, Donato Bruno Leo, Nicola Liberatore, Massimo Marangio, Oronzo Mastro, Enrico Meo, Maurizio Romani, Filippo Rossi, Vito Russo, Dimitri Salonia, Luigi Spanò, Tarshito, Vincenzo Vacca, Alfonso e Nicola Vaccai.

Tra questi, il massafrese Nicola Andreace (una sua opera fa parte della collezione della Pinacoteca), presenta due tele del ciclo “La civiltà rupestre” eseguite con tecnica mista di cm. 70X100, intitolate “Dalla poetica alla denuncia” - 2000  Ricerca, N ° 3 e N°6”. In esse, con immagini dalla densità magmatica dei colori, Andreace non solo visualizza le tracce della nostra storia, il pensiero e la vita del nostro territorio e dell'uomo, inseriti nell’infinitezza dell'universo, con l’esigenza del sacro e con il valore della fede, ma, sottolineando il degrado delle antiche testimonianze, per il tempo che passa, per gli agenti atmosferici, per l’incuria dell’uomo, ci invita anche a riflettere e ad impegnarci a difendere e a diffondere il valore delle nostre radici e a contrastare con la più “persistente, tenace e instancabile intelligenza collettiva” il tentativo di svuotare la cultura in modo da permettere ai giovani di oggi e di domani la comprensione del nostro passato. Antonella Iozzo, direttrice di Blu Arte ,rivista di Arte,cultura e Informazione di Pergine Valsugana (Trento), così ha commentato:”… Il fascino profondo del simbolico è la corrispondenza sonora che implode nelle opere di Andreace. Magnetismo fatale che ci trascina sotto la superficie dell’evocazione bruciante nei gialli, nei rossi, nei piani spaziali di un luogo vivo su tela come nei sotterranei della mente. Utopia, fantasia, verità e bellezza sfibrano l’orizzonte e ricalcano le orme dell’infinito. La pittura scivola dentro, crea bagliori di luce, radiazioni suggestive, forme di quel passato che è in noi e che diviene un continuum armonico di colori ed esistenza…”.

Per informazioni sulla rassegna rivolgersi all’Associazione Culturale Eterogenea - Progetto d’Arte “Le Ali di Mirna”. Info tel.0831 966026 / 0831 771568- pinacoteca.cavallo@libero.it

Nella foto una delle opere in esposizione dell’artista Nicola Andreace .

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)