Privacy Policy politicamentecorretto.com - DDL diritti sindacali del personale del MAE - la dichiarazione del Senatore Claudio Micheloni:

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

DDL diritti sindacali del personale del MAE - la dichiarazione del Senatore Claudio Micheloni:

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

E' stato approvato oggi al Senato il ddl sui diritti sindacali del personale del Ministero degli Affari Esteri. Con soddisfazione il senatore Claudio Micheloni dichiara: "Il Senato ha definitivamente approvato il disegno di legge n. 1843 dell'onorevole Marco Fedi (Modifiche al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, in materia di diritti e prerogative sindacali di particolare categorie di personale del Ministero degli Affari Esteri), approvato alla Camera nel 2009, che estende a tutti i contrattisti della rete diplomatica all'estero il diritto di partecipare alle elezioni delle RSU". Con questa decisione, il Parlamento ha finalmente concluso la decennale vicenda dei diritti di rappresentanza sindacale unitaria del personale con contratto in loco, in servizio presso le rappresentanze diplomatiche consolari e gli istituti italiani di cultura all'estero. "Il Parlamento italiano ha oggi soppresso una discriminazione che penalizzava gli impiegati dello Stato Italiano che, pur lavorando all'estero, erano di fatto operativi sul territorio italiano" - afferma il senatore Claudio Micheloni. "Colgo l'occasione - ha concluso il Senatore - per ringraziare la Presidente del gruppo PD al Senato, sen. Anna Finocchiaro, il capo gruppo PD della Commissione Esteri, sen. Giorgio Tonini, i quali, con la loro sensibilità, impegno e tenacia hanno permesso questo risultato positivo. Voglio, inoltre, ringraziare i firmatari del disegno di legge alla Camera, in particolare l'onorevole Marco Fedi, il cui impegno aveva permesso di ottenere il voto unanime alla Camera".

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)