Privacy Policy politicamentecorretto.com - Bracconaggio a Ischia e Procida. Quali misure per prevenire e reprimere fenomeno criminoso che arreca danni gravissimi alle biodiversità?‏

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Bracconaggio a Ischia e Procida. Quali misure per prevenire e reprimere fenomeno criminoso che arreca danni gravissimi alle biodiversità?‏

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Bracconaggio a Ischia e Procida. Quali misure per prevenire e reprimere > fenomeno criminoso che arreca danni gravissimi alle biodiversità?>> Intervento della senatrice Radicale Donatella Poretti>> Nonostante la legislazione europea e nazionale a tutela della fauna > selvatica pone particolare attenzione alla salvaguardia delle rotte > migratorie, nelle isole di Ischia e Procida pur essendo aree fondamentali > per il transito e la sosta degli uccelli migratori, il bracconaggio > risulta un fenomeno consolidato nel tempo e ancora in grado di incidere > pesantemente sui contingenti migratori. Le recenti notizie che giungono > dalle isole riferiscono di una recrudescenza del fenomeno sia con > l'utilizzo di trappole sia con l'utilizzo di armi da fuoco in periodo di > divieto assoluto di ogni forma di caccia e in particolare risulta che > alcune zone dell'Isola di Ischia ( quali Punta San Pancrazio, Punta > Imperatore, Buceto) siano teatro continuo di atti di bracconaggio da parte > di gruppi organizzati supportati anche da un sistema di vedette istruite > per evitare qualsivoglia controllo. Inoltre, giungono segnalazioni > allarmanti riguardo l'utilizzo di armi clandestine gestite da una > pluralità> di> persone con modalità tali da configurare anche la commissione di gravi > reati associativi finalizzati al procacciamento, all'occultamento e > all'uso di tali armi. Per queste ragioni, con il collega Marco Perduca ho > rivolto un'interrogazione ai Ministri delle politiche Agricole Alimentari > e Forestali, dell’Interno e dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e > del Mare> per sapere:>> - quale attività sia stata espletata e sia in procinto di essere > effettuata da parte degli organismi istituzionalmente preposti in > concomitanza con la migrazione primaverile per la repressione dei fenomeni > in premessa descritti;>> - se siano state svolte indagini volte ad individuare la provenienza delle > armi clandestine sequestrate e quali risultati abbiano ottenuto;>> - se venga dato adeguato supporto alla meritoria attività di vigilanza > svolta a titolo volontario da parte delle Guardie Venatorie della > Associazioni ambientaliste, grazie al cui impegno si è potuto porre un > argine al dilagare del bracconaggio;>> - quali misure di competenza intendano adottare i Ministri in indirizzo al > fine di prevenire e reprimere un fenomeno criminoso che arreca danni > gravissimi alla biodiversità, che costituisce un patrimonio comune, e > copre di discredito il nostro Paese anche all'estero.>>

Qui il testo dell'interrogazione: http://blog.donatellaporetti.it/?p=2845>>>

 Sen. Donatella Poretti - Parlamentare Radicali -Partito Democratico> Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax > 0667064771> Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 0552302452>

Cellulare: 336252221>

mailto: poretti_d@posta.senato.it>

 Sito Internet: www.donatellap

Invia commento comment Commenti (0 inviato)