Privacy Policy politicamentecorretto.com - On. Franco Laratta, Pd: URGENTI LE RIFORME DEL VOTO E DEI PARTITI PRIMA DI FINE LEGISLATURA. BASTA CON L'OSTRUZIONISMO DEL PDL. O SI CAMBIA O LE ISTITUZIONI SARANNO TRAVOLTE

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

On. Franco Laratta, Pd: URGENTI LE RIFORME DEL VOTO E DEI PARTITI PRIMA DI FINE LEGISLATURA. BASTA CON L'OSTRUZIONISMO DEL PDL. O SI CAMBIA O LE ISTITUZIONI SARANNO TRAVOLTE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

On. Franco Laratta, Pd: URGENTI LE RIFORME DEL VOTO E DEI PARTITI PRIMA DI FINE LEGISLATURA. BASTA CON L'OSTRUZIONISMO DEL PDL. O SI CAMBIA O LE ISTITUZIONI SARANNO TRAVOLTE

Nuova legge elettorale entro l'estate. Personalmente ho sempre sostenuto la cancellazione del porcellum: se debbo ritornare in parlamento, voglio farlo con il voto degli elettori. Punto. Non ci sono alternative. Preferenze? Doppio turno? Sistema spagnolo? Qualsiasi cosa, purchè si cambi l'attuale legge.
Riforma organi costituzionali. In un anno si può cambiare la Costituzione, rivedendo così l’impianto degli organi istituzionali, del parlamento in primis (una sola camera basta, l’altra può svolgere funzioni di rappresentanza territoriale), ma anche delle regioni: sono troppe, lavorano male, sono pachidermiche e lentissime.
Riforma partiti. Una leggeordinaria deve assolutamente prevedere il loro funzionamento, garantendo le minoranze interne, prevedendo il modo esatto e chiaro in cui si forma la volontà del partito e si sceglie la classe dirigente. L’attuale modello di partito non interessa più a nessuno: si tratta di partiti gestiti da pochi e, soprattutto nei territori, nella mani di qualcuno che li manovra a proprio uso e consumo. Meno risorse pubbliche, meno apparati, più erfficienza e democrazia interna.
Tre punti che prima di fine legislatura si possono e si devono approvare per cambiare le istituzioni e la politica. Ma il centrodestra non può frenare i lavori parlamentari per le riforme

Invia commento comment Commenti (0 inviato)