Privacy Policy politicamentecorretto.com - MAFIA: LUMIA E GARAVINI (PD), A BELPASSO PER SOSTENERE COOP LIBERA

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

MAFIA: LUMIA E GARAVINI (PD), A BELPASSO PER SOSTENERE COOP LIBERA

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Stamattina siamo stati a Belpasso (Catania) per esprimere la nostra vicinanza e il nostro sostegno alla Cooperativa ‘Beppe Montana’, che gestisce un terreno confiscato a Cosa nostra, ed a tutti gli altri lavoratori delle cooperative sociali che hanno subito danneggiamenti e minacce. È chiaro il tentativo di danneggiamento ed intimidazione, vista la precisione chirurgica con cui sono stati dati alle fiamme gli alberi e le piane coltivate dalla Coop di Libera, senza danneggiare nessun altro terreno limitrofo”. Lo dichiarano il senatore Giuseppe Lumia e l’onorevole Laura Garavini, rispettivamente componente della Commissione antimafia e capogruppo Pd in Commissione.

 

“Adesso – aggiungono – lo Stato deve dare risposte immediate ed efficienti: adoperarsi per rimettere in condizioni la Cooperativa ‘Beppe Montana’ di tornare a produrre e dimostrare che questa intimidazione lascerà il tempo che trova; sostenere tutte le realtà cooperative e associative che in questi mesi hanno subito danni ed intimidazioni; fare il punto sul riuso sociale e produttivo dei beni confiscati alle mafie per correggere gli errori e migliorare i procedimenti di recupero, di assegnazione e di utilizzo; ribadire che la vendita può essere solo una scelta residuale e molto limitata. Così, l’aggressione ai patrimoni contribuirà a far fare un grande salto di qualità nella lotta alla mafia sul piano dello sviluppo e della crescita sociale e culturale”.

 

Catania, 15 giugno 2012

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)