Privacy Policy politicamentecorretto.com - Applaudito récital della poetessa italo-francese Maria Salamone al “Casino Ruhl” di Nizza

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Applaudito récital della poetessa italo-francese Maria Salamone al “Casino Ruhl” di Nizza

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Nino Bellinvia

Importante nuovo récital della poetessa italo-francese Maria Salamone. L’ha tenuto nei giorni scorsi a Nizza, uno dei luoghi più belli della Costa Azzurra, luoghi che costeggiano e fanno da collana alla famosa promenade des anglais.

In questa occasione la “poetessa senza frontiere” (nata a Montedoro, in Sicilia, da oltre quarant’anni abita in Francia, a Cannes) ha declamato presso il “Casino Ruhl”  le sue poesie sia in lingua francese che italiana.

Prima della sua performence, la Salamone è stata presentata dal padrino e ospite d’onore della serata, M. Jean-Paul De Bernis, presidente nazionale del Mérite et Dévouement Français, il quale ha fra l’altro messo in evidenza le doti non solo artistiche ma anche umane della poetessa, doti per cui in Costa d’Avorio le è stata intitolata una biblioteca.

“Una piccola donna dal cuore grande  (ha fra l’altro detto di lei De Bernis),  una grande poetessa che ha saputo rimanere semplice, nonostante successi e onori”. La poetessa, infatti, ha tenuto centinaia di mostre e récital in vari paesi del mondo e ricevuto innumerevoli premi, fra cui 8 premi alla carriera, 20 primi premi, tre premi della critica letteraria, 3 medaglie d’oro, e ancora medaglie di platino, di vermiglio e (che ritiene sia forse la più importante della sua carriera artistica) la medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica Italiana”.

Nel corso della serata, oltre a Maria Salamone sono intervenuti il gruppo folclorico Mourtaïret, il poeta Pascal Mitrano, il mago Marc Lynor e il noto chansonnier Alain Bideaux (anche presidente de “L’Aigle de Nice”) e la sua Big-Band, composta da 9 musicisti e 6 ballerine, che fino a tarda notte hanno regalato al pubblico presente, un mondo di sogni, di sorrisi, di magia.

Nella foto Maria Salamone (tra M. Jean-Paul De Bernis Alain Bideaux quasi al centro) con tutti gli artisti che hanno partecipato alla magnifica serata.

 

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)