Privacy Policy politicamentecorretto.com - PD NEL MONDO. SI RIUNISCE ASSEMBLEA CIRCOSCRIZIONE ESTERO.

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

PD NEL MONDO. SI RIUNISCE ASSEMBLEA CIRCOSCRIZIONE ESTERO.

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Si è riunita venerdì 13 luglio a Roma, nella sede del Partito Democratico, l’Assemblea dei delegati della Circoscrizione estero.
Ai lavori hanno partecipato i delegati di tutte e quattro le ripartizioni eletti alle primarie del 2009 e i parlamentari Marco Fedi, Fabio Porta e Claudio Micheloni.
Dopo l’apertura di Enrico Letta, che ha illustrato la situazione politica nazionale e anticipato i temi dell’Assemblea Nazionale del PD di sabato 14 luglio, in particolare sulla riforma della legge elettorale e le posizioni del PD su questo tema, a favore dei collegi e del premio di governabilità, il Vice Presidente Paolo Da Costa ha introdotto i lavori e l’o.d.g.. E’ seguita poi la relazione introduttiva del Responsabile nazionale Eugenio Marino, che ha analizzato la situazione politica generale della Circoscrizione estero e illustrato il percorso politico del PD per i prossimi mesi.
I delegati, condividendo in larga parte la relazione di Marino, hanno deliberato sulla formazione di due comitati tematici che si occuperanno di formulare le proposte unitarie del PD all’estero sulle questioni della rappresentanza e della riforma del sistema di diffusione della lingua e cultura italiana all’estero, oltre che di una revisione del sistema dell’informazione italiana nel mondo e del coinvolgimento delle nuove generazioni.
L’Assemblea, dopo aver appreso della morte di Luigi Sandirocco, storico parlamentare del PCI-PDS-DS-PD e dirigente politico della Filef, ha interrotto i lavori e osservato un minuto di silenzio.

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data angelo saracini, 18 Luglio, 2012 19:05:36
    Si,e' proprio cosi,il PD potrebbe e puo' fare molto per gli italiani all'estero e particolarmente in questo brutto periodo di brutta globalizzazione e bruttissima Europa. Il PD ha il dovere morale e politico di ridare considerazione ai milioni di italiani sparsi nel mondo,che si sentono sempre piu' distaccati dalla madre patria per colpa di governi nazionali che ci vedono come una specie di extracomunitari,extraitaliani che bisogna rigettare a mare. Sono d'accordo con le tue proposte,Eugenio,anche per un nuovo ruolo che dovrebbe assumere il PD rispetto al governo Monti,e non continuare a fare da ruota di scorta,ma fare in modo che questa deriva sociale si fermi e che il governo la finisca di colpire solo le fasce piu' deboli della popolazione! Per i Comites ed il CGIE,piu' volte ho fatto proposte di riorganizzazione e rivalutazione di queste strutture ,che soprattutto in questi anni di sempre piu' grandi difficolta' per le nostre comunita',dovrebbero invece diventare piu' operative ed efficienti e perdere quel ruolo che e' solo decorativo e nel migliore dei casi consultivo. Si deve modificare il loro riconoscimento legale nei paesi di rappesentanza e si deve fare in modo che le istituzioni italiane locali li prendano in maggiore considerazione. angelo saracini ex pres comites grecia