Privacy Policy politicamentecorretto.com - Alla poetessa italo-francese Maria Salamone assegnato un nuovo prestigioso “Premio alla Carriera”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Alla poetessa italo-francese Maria Salamone assegnato un nuovo prestigioso “Premio alla Carriera”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Nino Bellinvia


“Premio alla Carriera” alla poetessa italo-francese Maria Salamone. E’ questo il sesto “Premio alla Carriera” che la nota poetessa d’origini siciliane riceve in Italia e che va ad aggiungersi alla sua ricca collana di premi ottenuti in vari paesi del mondo.
Le è stato consegnato nei giorni scorsi a Ragusa Ibla (Ragusa vecchia), splendida città sul Mediterraneo dichiarata patrimonio dell’UNESCO, in cui sono gelosamente conservati tesori d’arte e di cultura barocca.
Città che in tanti, hanno anche scoperto seguendo in televisione la serie dei film de  “Il Commissario Montalbano”.
La poetessa ha ricevuto il premio nel corso della cerimonia d’inaugurazione (tenutasi presso la chiesa sconsacrata St. Antonino) della mostra “La luce e i colori dell’anima” (28 pittori e 7 poeti di origine siciliana i partecipanti). Evento del quale è stata ospite con un apprezzato récital di sue poesie, dando a quella chiesa spoglia di ogni immagine santa, una sensazione di pace, di luce celestiale. Agli artisti ed alle autorità presenti ha anche regalato una sua poesia in pergamena.
L’evento “La luce e i colori dell’anima” ha preso il  titolo dall’omonima antologia presentata dal docente e storico dell’arte prof. Salvatore Parlagreco, il quale ha anche curato le recensioni dei pittori, mentre quelle dei poeti sono state curate dalla prof.ssa Teresa Rizzo (ad ambedue è stato anche consegnato un premio alla carriera).
Per la riuscita dell’evento tutti gli artisti, il pubblico e le autorità hanno espresso un riconoscente “grazie” alla promotrice e organizzatrice, la pittrice Maria Ventura (“Musa dell’Arte”), presidente per la Regione Sicilia della “Accademia Internazionale Città di Roma”. Presenti, tra gli altri, il Comune di Ragusa con l’Assessore alla Cultura Sonia Migliore (in rappresentanza del sindaco Nello Dipasquale) e il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri (la poetessa Salamone è membro d’onore dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Ventimiglia) con il Maresciallo Giovanni Santacroce (in rappresentanza del Com. Ten. Col. Salvatore Gagliano).
Ricordiamo ai lettori che l’interessante mostra “La luce e i colori dell’anima” si sposterà in settembre a Gela (nell’ambito dei 2700 anni della sua fondazione) e in dicembre a Caltagirone (in occasione dei presepi di ceramica).
Nella foto: Maria Salamone (seconda da dx) con Maria Ventura ed ai lati Salvatore Parlagreco e il Mar.lo Giovanni Sanacroce,

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)