Privacy Policy politicamentecorretto.com - ARRESTATO A CARACAS IL POLITICO-FACCENDIERE MICCICHE’: SUBITO L’ESTRADIZIONE IN ITALIA E LA CONCLUSIONE DELL’INCHIESTA SUI BROGLI ELETTORALI DEL 2008

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

ARRESTATO A CARACAS IL POLITICO-FACCENDIERE MICCICHE’: SUBITO L’ESTRADIZIONE IN ITALIA E LA CONCLUSIONE DELL’INCHIESTA SUI BROGLI ELETTORALI DEL 2008

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Per l’On. Fabio Porta, parlamentare del PD eletto in America Meridionale, l’arresto del latitante e’ una buona notizia in vista della chiusura dell’indagine sulle interferenze della criminalita’ organizzata nelle ultime consultazioni elettorali.

 

 

“La notizia dell’arresto in Venezuela del latitante Aldo Miccichè è un segnale positivo in direzione di una rapida conclusione dei diversi filoni di inchiesta che riguardano le interferenze della delinquenza organizzata sul voto all’estero, con particolare riferimento a quanto successo in Argentina e Venezuela nelle elezioni del 2008.

Troppe volte, nel corso di questi anni, abbiamo avuto notizie giornalistiche e conferme giudiziarie relativamente alla presenza di faccendieri e affaristi che hanno utilizzato in maniera impropria e illegale la presenza delle nostre collettività all’estero, tentando addirittura di infiltrarsi negli apparati dello Stato.

In questo senso siamo fiduciosi che la rapida estradizione di Miccichè possa preludere ad un definitivo chiarimento e ad una urgente conclusione dell’indagine in corso sui brogli avvenuti nella consultazione politica del 2008, anche in vista della ormai imminente prossima consultazione elettorale.

Non è più eludibile l’approvazione di una nuova legge sul voto all’estero, in grado di evitare il ripetersi di quanto successo nel 2006 e nel 2008; in Parlamento esistono già diverse proposte di legge ed una comune volontà di intervenire espressa da tutti i partiti.

Si passi subito dalle parole ai fatti!”

 

 

ITALIA
Camera dei Deputati
Palazzo Marini II                                                 
P.zza San Claudio,166-00187 Roma  
Tel.:   +39.06.6760.5801                                       
Fax:   +39.06.6760.5832                                        
E-mail: porta_f@camera.it                 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data rosario cambiano, 27 Luglio, 2012 12:12:59
    Caro Porta, si tranquillizzi e non gioisca per l´arresto di un XYXY.Se il motivo del suo arresto doveva essere i brogli elettorali, staremmo tutti belli e freschi.I motivi sono altri é lei lo sa bene.Se dovrebbe essere per i brogli, chissa quanti c´é ne sarebbero del PD inquisiti specilmente in Europa.E´il voto postale tanto anche da lei difeso , che consente i brogli.Si rilegga tutte le leggi presentate.Tutte hanno qualcosa in comune-il salvaguardare il sistema di voto postale.