Privacy Policy politicamentecorretto.com - Riuscita serata culturale artistica organizzata dal "Movimento per la Divulgazione Culturale" di Barcellona P.G.

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Riuscita serata culturale artistica organizzata dal "Movimento per la Divulgazione Culturale" di Barcellona P.G.

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Nino Bellinvia


Messina. A Spinesante, zona marina di Barcellona Pozzo di Gotto, anche quest’anno si è svolta la “Serata culturale Artistica” organizzata dal “Movimento per la Divulgazione Culturale” presieduto dallo scultore Giuseppe Messina che ha condotto impeccabilmente la manifestazione esordendo con la presentazione delle autorità, degli artisti, dei letterati e degli operatori culturali presenti sotto il pergolato in un’atmosfera significativamente agreste. Alla manifestazione sono intervenuti il sindaco della città, Maria Teresa Collica, e l’Ass. alla cultura, Raffaella Campo, che, porgendo il saluto dell’Amministrazione Comunale, hanno sottolineato la valenza e la portata culturale dell’iniziativa. Hanno avuto, infatti, parole di elogio e d’incoraggiamento nei confronti degli organizzatori del “Movimento per la Divulgazione Culturale” e degli artisti partecipanti al convivio. In verità è stata una giornata  intera dedicata alla cultura, in quanto fin dalla mattinata si sono visti impegnati in una estemporanea i pittori Nino gentile, Maria Teresa Giunta, Vito Natolo, Luisa Tomarchio, Nella Parisi e lo stesso Giuseppe Messina ed anche due bambini: Giuseppe Monteleone di 4 anni e Giulia Costa di 8 anni.
Sono ormai 16 anni che questo evento si ripete sempre con più ampio successo e più partecipazione di personalità del mondo della cultura e dell’arte provenienti da vari punti della provincia di Messina. Il programma ricco di interventi ha preso il via con l’esecuzione di due brani per chitarra da parte del M° Juliano Parisi, per la prima volta a Barcellona Pozzo di Gotto. Poi gli attori Giuseppe Pollicina e Nico Zancle, in omaggio al maestro Giuseppe Messina, hanno interpretato “La solidarietà degli avvoltoi” tratto dal suo stesso poema “Serve la luce”. Ha fatto seguito l’intervento esplicativo (dal punto di vista del mito ma anche filosofico e sociologico) del testo del Messina, da parte dello studioso Carmelo Eduardo Maimone. Dopo un intervallo (durante il quale si sono consumate le pietanze preparate dalla nuova leva di giovani dirigenti dell’Associazione organizzatrice) si sono alternati nella lettura di proprie opere i poeti Giuseppe Giunta, Maria Lanza, Carmelo Eduardo Maimone e Teresa Rizzo. Quest’ultima, presidente dell’Accademia “Amici della Sapienza” di Messina, si è anche soffermata a lodare l’iniziativa, considerata esempio di alta cultura. Poi è stata la volta di Romola Romeo e della signora Giuliana Perrone, la quale ha letto una poesia del marito, Carmelo Coppolini Billè, scomparso il 4 agosto dello scorso anno. Allo scomparso poeta ha anche fatto omaggio la scrittrice Graziella Lo Vano.
La serata è proceduta con altri interventi del chitarrista Juliano Parisi, che ha dato esempio di grande maestria scatenando la platea in continui scroscianti applausi. In un fuori programma, il veterano maestro Alessandro Monteleone ha accompagnato con la chitarra la cantante Francesca Alesci che ha interpretato tre brani che ormai fanno parte del repertorio classico della musica leggera: “Passione” (canzone napoletana), “Oh che sarà, che sarà” (un classico della bossa nova brasiliana) e “Rosalina”.
La serata si è conclusa con la consegna di targhe che l’Associazione ha conferito per meriti di capacità straordinarie di “Divulgazione della Cultura” al medico, scultore e pittore Piero Bitto, al chitarrista Juliano Parisi, alla professoressa Maria Torre, pittrice e  critico letterario. Una ulteriore targa è stata conferita  alla poetessa e cantante lirica Fortunata Cafiero Doddis, assente giustificata. A consegnare le targhe, tra gli applausi, sono stati la poetessa Teresa Rizzo, lo scultore Giuseppe Messina, Francesca Messina, il M° Alessandro Monteleone, il M° Fabio Lisanti e Salvatore Messina, uno dei registi della riuscita manifestazione che è stata diffusa anche tramite un comunicato di Francesco Pino.
Nella foto, da dx: il M° Juliano Parisi, lo scultore Giuseppe Messina, il dott. Piero Bitto e la prof. Maria Torre.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)