Privacy Policy politicamentecorretto.com - Delitto Sorgonà, il Governo risponde all'on. Franco Laratta: "Laricostruzione della matrice dell'episodio criminoso non è agevole, male indagini proseguono!"

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Delitto Sorgonà, il Governo risponde all'on. Franco Laratta: "Laricostruzione della matrice dell'episodio criminoso non è agevole, male indagini proseguono!"

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 L'assurdo assassinio del giovanissimo parrucchiere di Reggio.   on Laratta: "Questo delitto è davvero un grande mistero. Forsenasconde qualcosa di inconfessabile"!   E' uno dei misteri di Reggio Calabria! Un barbaro assassinio che hagettato nel più completo sconforto Mosorrofa, il reggino e tutta laCalabria . Giuseppe Sorgonà, 25 anni, incensurato, risultato del tutto estraneo aqualsiasi ambiente malavitoso, e mai è rimasto coinvolto in azioniillecite, è stato barbaramente assassinato, senza alcun apparentemotivo! Anche nei confronti della famiglia del giovane si nutre ungenerale apprezzamento, e mai in nessun caso è stata accostata adambienti criminali o sfiorata da qualsiasi sospetto. L'agguato è avvenuto nella serata del 7 gennaio 2011. Il giovane èstato ucciso a colpi di arma da fuoco mentre in auto rientrava a casa.Nella stessa auto era presente un bambino di due anni rimasto illeso.Le indagini hanno accertato che l'automobile di Giuseppe Sorgonà, invia Nava è stata affiancata da uno scooter. Il killer ha esplosoalcuni colpi di pistola all'indirizzo del giovane che, raggiunto indiverse parti del corpo e alla testa, è morto immediatamente.   L'on Franco Laratta si è interessato immediamente al drammatico fattodi sangue. Di recente aveva sollecitato il governo a rispondere allasua interrogazione parlamentare. E così nei giorni scorsi è arrivata la risposta del ministero, adopera del Sottosegretario di Stato per l'Interno, Carlo De Stefano.   " Il 7 gennaio 2011, verso le ore 19.00, il signor Giuseppe Sorgonà,al termine della quotidiana attività lavorativa nel negozio diparrucchiere ed estetista«Distinguo», si poneva alla guida dellapropria autovettura insieme al figlio di tenera età. Percorse alcunecentinaia di metri, il veicolo veniva affiancato da una moto dallaquale ignoti esplodevano due colpi di pistola, uno dei quali colpivail conducente al capo provocandone il decesso. La ricostruzione della matrice dell'episodio criminoso non è agevole,in quanto dai primi approfondimenti il Sorgonà e la sua famigliarisultano estranei ad ambienti della malavita e non coinvolti inattività illecite di alcun genere. Le indagini riguardanti l'omicidio, coordinate dalla locale procuradella Repubblica - direzione distrettuale antimafia sono, comunque,tuttora in corso, al fine di individuare il movente e i responsabilidi questa grave azione delittuosa che ha profondamente scosso lacittadinanza di Mosorrofa e l'intera comunità reggina" L'on Laratta nel ringraziare il governo per la risposta, ha volutosottolineare come " questo barbaro omicidio non può rimanere avvoltonel mistero più profondo. Occorre non interrompere le indagini, anzioccorre fare molto di più. Forse l'omicidio del ragazzo è collegato aqualcosa di veramente inconfessabile!"

Invia commento comment Commenti (0 inviato)