Privacy Policy politicamentecorretto.com - Deputati PD Estero: “Grande soddisfazione per l’importante impegno strappato oggi al Governo.

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Deputati PD Estero: “Grande soddisfazione per l’importante impegno strappato oggi al Governo.

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image Risorse aggiuntive per la lingua e cultura italiana all’estero e stop
di 4 anni alle chiusure di Consolati”



Le parole di Dario Franceschini, Presidente del gruppo del Pd a
Montecitorio, sono il modo migliore per sintetizzare il grande
risultato politico in materia di italiani nel mondo, conseguito oggi
alla Camera dai deputati PD eletti all’estero:



“E' ora che ci sia una svolta nelle politiche per gli italiani nel
mondo. Dopo i tagli degli ultimi 4 anni, dell'ordine dell'80%, e il
ridimensionamento del numero degli insegnanti deliberato con la
spending review, e' positivo che il governo oggi si sia impegnato ad
una inversione di rotta.” Lo ha detto Dario Franceschini, commentando
l’impegno assunto dal Governo attraverso il recepimento dell’Odg, a
prima firma Bucchino, promosso dai 6 parlamentari Pd eletti all’estero
Farina, Fedi, Garavini, Narducci e Porta e sottoscritto anche dagli
eletti all’estero di tutti i gruppi, Berardi, Angeli, Picchi, Di
Biagio, Merlo e Razzi.



Dario Franceschini, interpretando bene la soddisfazione di tutti gli
eletti all’estero, ha concluso: “Il sistema Italia all'estero è una
risorsa. Non può subire ulteriori smantellamenti”.



In sintesi il Governo in sede di approvazione della Spending Review si
è dunque impegnato quest’oggi a:



- attivare iniziative concrete di sostegno dell’offerta di
lingua e cultura italiana ricorrendo alle risorse già individuate pari
a 2 milioni di euro,

- a reintegrare le risorse volte a qualificare l’offerta di
lingua e cultura italiana all’estero

- a prevedere una moratoria di 4 anni prima di prevedere
ulteriori chiusure di uffici consolari o di sedi diplomatiche.





Gino Bucchino, Gianni Farina, Marco Fedi, Laura Garavini, Franco
Narducci, Fabio Porta

Invia commento comment Commenti (0 inviato)