Privacy Policy politicamentecorretto.com - Diocesi di Castellaneta. Il Vescovo ha nominato i parroci per l’anno pastorale 2012/2013

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Diocesi di Castellaneta. Il Vescovo ha nominato i parroci per l’anno pastorale 2012/2013

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

Nino Bellinvia


All’avvio del nuovo anno pastorale 2012-2013, il Vescovo di Castellaneta, Mons. Pietro Maria Fragnelli, ha provveduto alla nomina dei nuovi parroci e degli incaricati per alcuni servizi pastorali.
L’avvicendamento dei parroci, in particolare, rappresenta un momento significativo sia per i sacerdoti destinati al nuovo incarico che per le comunità parrocchiali chiamate ad accogliere con gioia e fiducia la guida indicata dal Vescovo.
L’attuale situazione di gravità sociale ed economica legata alle questioni a tutti note, non può non coinvolgere anche le Comunità cristiane del nostro territorio; essa interpella tutti, sacerdoti, religiosi e laici, in vista di una coraggiosa ricerca del bene comune attingendo alla sempre viva sapienza del Vangelo. Ai sacerdoti, in particolare, è chiesto di essere in mezzo ai fratelli “strumenti di Cristo, bocca per la quale parla Cristo, mano attraverso la quale Cristo agisce” (Benedetto XVI).
Qui di seguito riportiamo il messaggio del Vescovo di cui è stata data lettura nelle parrocchie durante le celebrazioni eucaristiche del 14  e del 15 agosto 2012.
 “Carissimi, come Padre e Pastore, dovendo  provvedere a nuove guide spirituali in alcune comunità della Diocesi, rendo note le nomine per il nuovo anno pastorale che entrano in vigore dal primo settembre prossimo: mons. Fernando Balestra, Vicario Generale, parroco di San Lorenzo Martire in Massafra; don Mauro Ranaldi, rettore del Seminario Vescovile diocesano “Giovanni Paolo II”; don Sario Chiarelli,  parroco di Santa Maria Assunta in Mottola; don Domenico Affortunato, parroco di san Michele in Castellaneta; don Giuseppe Oliva, parroco di San Francesco di Paola in Massafra; don Roger Zama Akian, vicario parrocchiale del Sacro Cuore in Massafra; don Luigi Conte, vicario parrocchiale di Santa Maria Assunta in Mottola; don Dino Mellone, vicario parrocchiale di San Lorenzo Martire in Massafra; don Giacomo Antonicelli, vice rettore del Seminario e collaboratore della Curia; don Roberto Pignatelli, diacono, collaboratore di san Nicola in Palagiano.
Inoltre ho nominato (ha continuato nel suo messaggio il Vescoco) il Prof. Antonio Sportelli, Responsabile del Servizio Diocesano per l’Insegnamento della Religione Cattolica; don Giuseppe Laterza, Direttore dell’Ufficio Diocesano per l’Educazione, la Scuola e l’Università.
Desidero ringraziare anzitutto il Signore per lo spirito di fede e la costruttiva collaborazione dei sacerdoti e dei fedeli, consapevoli che le decisioni del Vescovo sono maturate dopo lungo discernimento e preghiera, anche tenendo conto delle forze ministeriali di cui disponiamo. Tutti, con comprensibile sofferenza per il distacco e trepidazione per il nuovo corso pastorale, hanno testimoniato il desiderio di spendere nel modo migliore possibile le loro risorse lavorando nella vigna del Signore.
In particolare, penso ai Padri Cavanis che hanno dovuto prendere, con me, la sofferta decisione di lasciare la guida della Parrocchia di san Francesco di Paola in Massafra: a loro la gratitudine più sincera per quanto  hanno seminato tra noi e che certo continuerà a portare frutto.
Confidando nell’aiuto della grazia del Signore e nella capacità di rinnovamento che ogni cambiamento porta con sé, affido a Maria, Madre del Buon Pastore e della Chiesa, tutti i presbiteri e le comunità interessate da questi eventi. Cum omni fiducia!
A tutta la Diocesi raccomando di vivere questi passaggi come ulteriore invito del Signore alla conversione e ad una maggiore attenzione ai poveri, specie in questi tempi difficili per l’economia e la trasmissione dei valori, tempi che domandano a presbiteri e laici di costruire comunità cristiane sempre più credibili, testimoni della grande speranza attinta al Vangelo.
Vi benedico di cuore!
+ Pietro Maria Fragnelli

Ricordiamo che Mons. Pietro Maria Fragnelli è nato a Crispiano (Ta) il 9 marzo 1952. Dopo aver compiuto gli studi nei seminari di Taranto e di Molfetta (Ba), ha completato la sua formazione presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore, conseguendo il baccelleriato in Filosofia e in Teologia presso il Pontificio Istituto Biblico, e si è laureato in Filosofia all'Università "La Sapienza" di Roma.
Ordinato sacerdote il 26 giugno 1977, nel 1979 viene nominato vicario parrocchiale nella parrocchia "S. Antonio" a Taranto, quindi nel 1983 gli viene affidata la parrocchia "S. Croce" alla periferia della stessa città. Assistente diocesano della FUCI ed insegnante di Religione al liceo classico "Q. Ennio" di Taranto, negli stessi anni è collaboratore del settimanale diocesano "Nuovo Dialogo", di cui diviene direttore nel 1982.
Nel 1987 viene chiamato a Roma, dove per nove anni presta la sua opera in Vaticano come "Officiale della sezione per gli Affari generali della Segreteria di Stato", continuando nell'esercizio della guida delle anime, segnalandosi nel delicato compito di Padre Spirituale al Pontificio Seminario Romano maggiore, del quale viene nominato Rettore nel 1996.
Eletto alla sede vescovile di Castellaneta il 14 febbraio 2003 da Giovanni Paolo II, viene ordinato vescovo il 29 Marzo 2003, per le mani dell'allora presidente della Conferenza Episcopale Italiana, mons. Camillo Ruini.
Autore di un commento al Libro del Siracide e del volume "Il deserto fiorirà", ha pubblicato anche diversi articoli su argomenti biblici e di attualità.
Attualmente in seno alla Conferenza Episcopale Italiana è membro della commissione episcopale per la famiglia e la vita, mentre nella Conferenza Episcopale Pugliese è delegato per la pastorale giovanile.

Ci piace ricordare anche che, prima di mons. Fragnelli, e questo solo a partire dal 1900 (la Diocesi di Castellaneta venne istituita verso la fine dell'XI sec.), sono stati vescovi della Diocesi di Castellaneta: fra Giocondo de Nittis ofm (1886-1908 deceduto);
Giuseppe Ricciardi Vescovo di Nardò (1908) amministratore ap. Sede vacante;
Antonio Lamberti Vescovo di Conversano (1908-1909) amministratore ap. Sede vacante;
Federico de Martino (1909 deceduto);
Antonio Lamberti vescovo di Conversano (1909-1910) amministratore ap. Sede vacante;
Agostino Laera (23 giugno 1910-1931 deceduto);
Francesco Potenza (1 settembre 1931-11 gennaio 1958 deceduto);
Guglielmo Motolese vescovo di Estime (21 novembre 1956-21 novembre 1957) Amministratore ap. Sede Plena;
Giacomo Palombella arcivescovo di Matera (21 novembre 1957-6 luglio 1958)
amministratore ap. Sede Plena;
Nicola Riezzo (25 marzo 1958-28 aprile 1969 nominato arcivescovo di Otranto);
Guglielmo Motolese arcivescovo di Taranto (25 maggio 1969-14 maggio 1974)
amministratore ap. Sede vacante;
Cleto Bellucci vescovo di Melzi (Africa), (1969) vicario generale, per Castellaneta, dell'Arcivescovo di Taranto
Guglielmo Motolese (14 maggio 1974 - 27 settembre 1980 dimesso);
Francesco Voto (22 dicembre 1980 - 21 dicembre 1982 deceduto);
Ennio Appignanesi (15 settembre 1983 - 3 luglio 1985 nominato arcivescovo, come titolo personale, ausiliario di Roma);
Martino Scarafile (31 ottobre 1985 - 14 febbraio 2003 ritirato - deceduto il 27 dicembre 2011).

Per informazioni e contatti: don Oronzo Marraffa, Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Castellaneta; e-mail: oronzomarraffa@gmail.com: Link: www.diocesicastellaneta.net

Nella foto il Vescovo mons. Pietro Maria Fragnelli

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Tommaso Mario GIARACUNI, 12 Febbraio, 2013 12:59:03
    CONGRATULAZIONI per la meritoria attività a favore della comunità di Castellaneta di cui sono anch'io figlio e tanti saluti a S.E.don Pierino Fragnelli impagabile amico umano e spirituale.