Privacy Policy politicamentecorretto.com - Laratta e Guccione hanno incontrato tutti i sindaci del Tirreno cosentino e una delegazione sindacale e dei dipendenti dello Stabilimento Termale di Acquappesa: "LA Regione ritiri il decreto del 7 agosto u.s. con cui si riduce il budget dest‏

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Laratta e Guccione hanno incontrato tutti i sindaci del Tirreno cosentino e una delegazione sindacale e dei dipendenti dello Stabilimento Termale di Acquappesa: "LA Regione ritiri il decreto del 7 agosto u.s. con cui si riduce il budget dest‏

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

L'on Franco Laratta e il consigliere regionale Carlo Guccione hannoincontrato stamane presso il municipio di Acquappesa, tutti i sindacidella zona, i consiglieri pronvinciali del Tirreno, una delegazionedel sindacato ed alcuni dipendenti delle Terme Luigiane. Per Guccione e Laratta: La Regione, se non ritira o modifica ildecreto del 7 agosto u.s. finirà per distruggere gli stabilimentitermali calabresi. Il fiore all'occhiello settore turistico-economicocalabrese! La decisione di Scopelliti dello scorso 7 agosto, ditagliare del 30% i budget degli stabilimenti termali per il 2012,porta praticamente alla chiusura degli stessi già al 31 agosto p.v . Arischio anche un'eccellenza del settore: le Terme Luigiane diAcquappesa (CS) che potrebbero perdere diverse centinaia di posti dilavoro diretti e indiretti. Il decreto di Scopelliti prevede che ilbudget per le strutture termali calabresi Sateca Spa Terme Luigiane,Terme di Spezzano Albanese, Terme Sibarite Spa, Terme Caronte Spa,Stabilimento Termale Fon.ti Sant’Elia e Consorzio Termale Antonimina,dovrà essere calcolato al lordo dei ticket e della quota-ricetta,anzichè al netto del ticket. Questa scelta è stata fortemente contestata stamane nel corsodell'incontro, da tutti i partecipanti. I sindaci hanno chiesto ilritiro del decreto e sono pronti ad una 'marcia su Catanzaro'. Guccione e Laratta hanno ricordato come il settore delle Terme abbiain Calabria una notevole ricaduta economica . Le sole Terme Luigianegarantiscono cinquecentomila prestazioni termali all’anno, con unfatturato di tre milioni di euro, con 700 posti di lavoro garantiti.Ottime anche le prestazioni e i posti di lavoro garantiti da tutti glialtri stabilimenti calabresi. A Scopelliti è stato chiesto di rivedere le sue scelte immediatamente.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)