Privacy Policy politicamentecorretto.com - Murer, gruppo Pd, bene Cacciari non arretrare di un passo sulla scelta

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Murer, gruppo Pd, bene Cacciari non arretrare di un passo sulla scelta

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

 

Per l’On. Delia Murer quanto sta accadendo a Mestre in questi giorni svela impietosamente quanto la presa di posizione della Lega Nord, e non dei cittadini veneziani, sia animata da puro furore ideologico contro il progetto del Villaggio Sinti, programmato e deciso da tempo dal Comune di Venezia.

Ciò che colpisce – ha sottolineato l’On. Delia Murer – è la completa assenza di un confronto sui contenuti. Il lavoro serio e qualificato svolto da dieci anni a questa parte dai servizi sociali del Comune ha portato a risultati importanti, utilizzando il dialogo con tutte le parti in causa e richiamando ciascuno, sinti per primi, a scelte ispirate alla massima responsabilità.

La decisione di costruire il nuovo villaggio, risponde con serietà e concretezza, proprio alle richieste di sicurezza dei cittadini. Ogni singolo componente delle famiglie sinti è conosciuto a tutti i livelli da moltissimi anni.

Al di là delle chiacchiere scomposte e alla disinformazione opportunistica, a Venezia si lavora per costruire contemporaneamente sicurezza e coesione sociale, per il benessere di tutti.

Fanno bene il Sindaco Cacciari insieme a tutta la Giunta veneziana a tirare dritto. Qui non c’è solo in ballo il futuro di una piccola comunità di cittadini veneziani. C’è in gioco la continuità di una politica cittadina fondata sulla solidarietà e sul rispetto di tutti, al di là delle appartenenze.

Su questo punto, la scelta dell’amministrazione di non arretrare di un passo merita sostegno e considerazione da parte di tutti quelli che hanno a cuore i capisaldi costituzionali ricordati a più riprese in questi giorni dal Presidente Napolitano.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)