Privacy Policy politicamentecorretto.com - Massafra. Solenni festeggiamenti in onore dei Santi Medici e San Michele Arcangelo

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Massafra. Solenni festeggiamenti in onore dei Santi Medici e San Michele Arcangelo

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Nino Bellinvia

Si rinnova la tradizione e la devozione dei massafresi ai Santi Medici Cosma e Damiano e al compatrono San Michele Arcangelo.

I solenni festeggiamenti sono organizzati dal Comitato Feste Santi Medici Cosma e Damiano e Patrono San Michele Arcangelo con il patrocinio della Diocesi di Castellaneta, Comune di Massafra, Regione Puglia e Provincia di Taranto.

Il Comitato, quest’anno presieduto dall’ing. Giovanni Antonicelli, ha preparato un ricco programma religioso e civile. La novena dei SS. Medici inizia il 17 settembre 2012, mentre quella del compatrono S. Michele inizia il 20 settembre.

Una festa sempre sentita e partecipata, tramandata nei secoli di generazione in generazione. Intensa, infatti, la devozione per i santi Medici, anche per il potere intercessorio divino dei due taumaturghi, tanto che la processione (risulta sempre più lunga e giungono anche fedeli provenienti da paesi vicini, oltre ai tanti emigranti, che ritornano a Massafra appositamente in questo periodo). Lo stesso vale per la processione di San Michele. Le due processioni si svolgeranno rispettivamente il 29 e 30 settembre accompagnate dalla banda “Città di Massafra”.

Festa, irrinunciabile appuntamento, che viene organizzata con qualità e sobrietà, nei limiti delle risorse disponibili.

L’irrinunciabile appuntamento cade quest’anno tra difficoltà occupazionali che attanagliano una buona parte del popolo massafrese ed il presidente del Comitato organizzare, ing. Antonicelli, vuole ricordare che la festa sarà imperniata su due virtù: la sobrietà e la solidarietà. Virtù che, se vissute e praticate da tanti, aiuteranno a uscire dalla crisi, a contenere gli effetti e ad alleviare le sofferenze che sta causando. Inoltre ha ricordato, quanto detto dal Papa in merito alla vicende dell’Ilva di Taranto, e cioè che bisogna saper mettere insieme i due valori più importanti per l’uomo: salute e lavoro. E per il Comitato a questi due valori vanno aggiunti anche fede e tradizioni cristiane da unire agli impegni sociali: morale e occupazione.

Alla riuscita dei festeggiamenti, collaborano con il presidente Antonicelli tutti i componenti del Comitato organizzativo dei festeggiamenti: i vice presidenti Francesco Delsole e Rosaria Fischetti, il cassiere Vito De Pace, le segretarie Beatrice Giattino e Grazia Leo, gli addetti alle pubbliche relazioni Antonio Misciagna ed Antonello Piccolo, ed inoltre Luigi Astro, Pasquale Buongiorno, Fedele Delprete, Giuseppe De Lucia, Nicola De Mia, Carmine Digiorno, Giuseppe Francavilla, Gilberto V. Gallo, Sante Gentile, Salvatore Greco, Tommaso Marraffa, Antonio Medros, Francesca Medros, Elisabetta Medros, Angelo Mellone, Maria Miraglia, Cosimo Montemurro, Marco Nitti, Salvatore Oliva, Angelo Palmitesta, Luana Peluso, Andrea Perrini, Mario Ranieri, Giuseppe Scarano, Lorenzo Scioia, Rocco Valentino.

I componenti del cominato d’onore sono invece: prof. Nicola Andreace, Saveri Bax, giornalista Antonino Bellinvia, dott.ssa Rosa Maria Benegiano, cav. Vincenzo Bommino, prof. Fernando Castellano, cav. Nicola De Mita, prof. Antonio Izzinosa, avv. Piera Magazzile, Antonio Maraglino, Benny Maraglino, dott. Michele Notarstefano, avv. Giandomenico Pilolli, ing. Luigi Putignano e Giovanni Santoro.

 

Il Comitato Organizzatore dei Festeggiamenti (come riportato anche nella bella e ricca pubblicazione stampata presso la tipografia Piccolo di Crispiano) ringrazia: Curia Vescovile di Castellaneta, Amministrazione Comunale di Massafra, Amministrazione Provinciale di Taranto, Amministrazione Regione Puglia, Arma dei Carabinieri, Corpo Polizia Municipale, Luigi Pelillo e i Portatori delle Immagini Sacre, Dirigenti Scolastici delle Scuole cittadine, Cavalieri e Dame dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, Confraternita SS. Sacramento, Confraternita Maria SS. del Monte Carmelo, Confraternita Immacolata, Aggregazioni U.N.I.T.A.L.S.I. - A.T.O. - F.R.A.T.R.E.S., Ass. RES - A.V.U.L.S.S. – C.V.S., Operatori Sanitari e Sociosanitari, Gruppi Laici e Parrocchiali, Circolo Filatelico “A. Rospo”, Associazione Culturale “Noi e la vecchia tradizione”. Particolare il ringraziamento al prof, Nicola Andreace Ed inoltre a tutta la Cittadinanza, ai Devoti e agli Sponsor che con la loro concreta partecipazione hanno contribuito per la buona riuscita dei festeggiamenti.

Tra gli appuntamenti civili ricordiamo la 24^ Fiera degli attrezzi agricoli e Cavalli (16 settembre, dalle ore 7.00 alle ore 14.00) organizzata dall’Associazione culturale “Noi e la vecchia tradizione” (in  collaborazione con il Comitato Feste SS. Medici e S. Michele Arcangelo e con il patrocinio del Comune di Massafra) che con il coordinamento del presidente Michelangelo Ricci, del vice presidente Alessandro Caponio e del collaboratore Pietro Ricci  si terrà nei pressi della Scuola Elementare “Giovanni Pascoli” (angolo Corso Roma – Via Crispiano); l’accensione, giorno 29 settembre, delle luminarie, allestite dalla ditta “Illumina” di Rocco Micolani da Giurdignano (Le);  il Gran Concerto Bandistico “Città di Raale” su cassarmonica in piazza Garibaldi con direttore e concertatore il M° Grazia Donateo; lo spettacolo pirotecnico a cura della ditta “Valente Francesco” di Laterza e il 30 settembre la serata musicale in piazza Garibaldi con il concerto dell’artista Fiordaliso.

Nella foto: Santi Medici e San Michele.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)