Privacy Policy politicamentecorretto.com - Sciame sismico. Grande preoccupazione per il Sud.‏

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Sciame sismico. Grande preoccupazione per il Sud.‏

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

On Franco Laratta: “In Calabria dobbiamo prepararci a gestire una fasedifficile. Occorrono interventi da Governo e Regione. Non perdiamoaltro tempo!” Nel corso di diverse audizioni è stato più volte indicato comepossibile un evento sismico importante nel sud del Paese in un futuroprossimo.

 I parlamentari onn. BENAMATI, LARATTA, MARIANI, MARGIOTTA, REALACCI eVIOLA, si sono rivolti ieri al Presidente del Consiglio dei Ministri. In questo momento è in corso presso la Camera dei deputati, VIIICommissione Ambiente, territorio e lavori pubblici, un'indagineconoscitiva sullo stato della sismica in Italia;nell'ambito di tale indagine, ad oggi non ancora conclusa, sono statipiù volte richiamati i progressi ottenuti nel settore degli studiprevisionali o «esperimenti di previsione»;si tratta di valutazioni che permettono l'identificazione di areenelle quali sia probabile il verificarsi di un terremoto di magnitudosuperiore ad una predefinita soglia in un certo intervallo temporale;questo tipo di studio è assai promettente per l'obiettivo futuro diun'allerta territoriale, ma al livello attuale di sviluppo, la scarsaaccuratezza temporale e determinazione territoriale, non lo rendeimmediatamente utilizzabile a tale fine;anche in questo stadio iniziale di sviluppo tali valutazioni, però,possono rivestire un carattere di natura sintomatica e risultare giàidonee a definire aree in cui sia ragionevole prevedere contromisuredi prevenzione a causa della possibilità elevata di accadimento di unsisma significativo;nel corso di diverse audizioni è stato più volte indicato comepossibile un evento sismico importante nel sud del Paese in un futuroprossimo;in tale ottica sussistono rilevanti preoccupazioni per la generaleincolumità della popolazione ed altre che attengono allo stato ed allatenuta del patrimonio infrastrutturale pubblico, sia per le partistrategiche quanto per quelle di grande interesse pubblico, il cuistato, in ogni caso, dovrebbe già essere oggetto del censimento di cuiall'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri 3274/2003, chesi spera concludersi nel corrente anno;per altro in tali aree, come ad esempio la Sicilia. 

 TUTTO CIO' PREMESSO SI INTENDE SAPERE

se quanto in premessa corrisponda al verose questo rischio sia a conoscenza del Governo e in tal caso quale sialo stato della situazione e quali misure di prevenzione e protezionesiano state assunte, o si intendano assumere, nelle zone chepotrebbero essere interessate dal sisma.

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data Francesco, 20 Ottobre, 2012 08:22:11
    Ma perché invece di chiederlo al governo,non lo chiede alla Regione ?E almeno un anno che i tecnici prevedono un forte sisma nella zona,e pochi giorni orsono e' stato emesso un documento della commissione grandi rischi,che non e' molto ottimista!cosa e' stato fatto nel frattempo in loco ( che non compete al governo centrale)?lLe rispondo io caro onorevole,una beata cippa !come sempre si aspetta il dramma,i soliti cittadini innocenti piangeranno i loro morti,e voi soliti politici arraffoni vi spartirete i soldoni che a quel punto arriveranno!Ma mi faccia il piacere,altro che interrogazione parlamentare!