Privacy Policy politicamentecorretto.com - "PD ed SPD sono per gli Stati Uniti d'Europa"‏

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

"PD ed SPD sono per gli Stati Uniti d'Europa"‏

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

“Stiamo lavorando affinché alle prossime elezioni anche in Italia ed in Germania, come già avvenuto in Francia, ci sia un cambio al vertice.” Lo ha detto Laura Garavini, deputata del Partito Democratico eletta nella Circoscrizione Europa, all’incontro promosso dal Gruppo “Carlo Levi-50 plus” del PD di Berlino e moderato da Gianfranco Ceccanei e Günter Freier.

 

Accanto alla deputata PD è intervenuto il collega del Bundestag, Axel Schäfer, capogruppo SPD nella Commissione Politiche europee. “Vogliamo superare i danni prodotti in Europa negli ultimi anni dalle politiche delle destre e pervenire agli Stati Uniti d’Europa”, hanno concordato i due parlamentari.

 

“L’obiettivo del Pd è di eleggere un governo di centrosinistra che sappia coniugare il rigore con delle politiche ispirate alla crescita e alla giustizia sociale”, ha precisato Laura Garavini. “Occorre voltare pagina, in Italia e in Europa. L’unione dei democratici e dei progressisti può vincere i conservatorismi e fare ripartire lo sviluppo. Insieme, dobbiamo restituire centralità al lavoro, alla ricerca e alla cultura. Bisogna ridimensionare il potere della finanza e promuovere le riforme liberali che servono a combattere le corporazioni”.


“Questo è il rinnovamento di cui l’Europa ha bisogno”, ha concluso la deputata democratica, “e solo il centrosinistra ne può essere l’interprete”.

 

Invia commento comment Commenti (1 inviato)

  • Inviato in data rosario cambiano, 21 Ottobre, 2012 20:23:21
    Ma che ci fate voi del PD italiano con la SPD tedesca é un mistero.